Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Marche, tagli record al trasporto pubblico: soppressi 11 treni

Calano di quasi 50 milioni di euro i finanziamenti statali e regionali al trasporto su rotaia. Sindacati "Tsunami dell'occupazione", Legambiente: "Situazione preoccupante"

Altro che “scure dei tagli”, qui si va di motosega: soppressi 5 treni passeggeri a media-lunga percorrenza Euro Star, più 6 treni periodici (Euro Star e Intercity) a partire dal 10 dicembre 2011.
Le risorse statali calano del 78%, scendendo da 44 milioni di euro stanziati quest’anno ad appena 9,5 previsti per il 2012; ma a sforbiciare è anche la regione Marche, i cui finanziamenti passano da 65 milioni a 50 (-23%).
I primi a reagire sono stati i sindacati, che hanno parlato di “effetti drammatici sul sistema del trasporto e la mobilità dei cittadini, nonchè uno tsunami sull’occupazione del settore senza precedenti" (Fit-Cisl).

Ma anche Legambiente ha espresso forte preoccupazione per la situazione:“Tagliare il trasporto pubblico locale vorrebbe dire minare alla base le possibilità di una Regione di continuare a vivere la propria quotidianità”.
A parlare è Luigino Quarchioni, presidente di Legambiente Marche, che prosegue: “I preannunciati tagli quindi si sommano ad una situazione già preoccupante che vede protagonisti il sottodimensionamento del trasporto pubblico locale, le polveri sottili alle stelle e le maggiori città marchigiane strette nella morsa del traffico.

Un territorio attraente e desiderabile passa anche e inevitabilmente da un qualificante ed efficiente sistema di mobilità e logistica, che risponda alle esigenze di cittadini e contribuisca all’aumento della qualità dell’intera comunità”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, tagli record al trasporto pubblico: soppressi 11 treni

AnconaToday è in caricamento