Economia

Falconara: Api, scatta lo stop di un anno alla raffinazione

Con l'arrivo del 2013 è scattato infatti il piano di fermo delle attività di raffinazione, deciso da tempo, che si protrarrà per un anno: la raffineria diventerà quindi un gigantesco magazzino di stoccaggio

L’arrivo dell’anno nuovo ha portato pochissimi festeggiamenti in casa dei lavoratori Api, sia dei 400 dipendenti diretti sia dei 2mila addetti legati all’indotto. Con l’arrivo del 2013 è scattato infatti il piano di fermo delle attività di raffinazione, deciso da tempo, che si protrarrà per un anno: la raffineria diventerà quindi un gigantesco magazzino di stoccaggio.

Questo si tradurrà con l’arrivo della cassa integrazione a rotazione per i dipendenti diretti, misura che è già scattata per i primi 60. Gli autotrasportatori legati alla raffineria avranno ancora lavoro, ma altre figure professionali non avranno invece più nulla da fare e perderanno le commesse.

La ripresa delle attività è prevista per il primo gennaio 2014: nel corso di quest’anno convertiti all’alimentazione a metano, considerata più moderna ed economica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara: Api, scatta lo stop di un anno alla raffinazione

AnconaToday è in caricamento