menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' tempo di saldi: avvio positivo nella Provincia di Ancona ed in tutta la regione

Sabato 5 luglio sono ufficialmente iniziati i saldi estivi 2014 e già arrivano i primi riscontri positivi sulle vendite; dopo un giugno fiacco infatti, l’andamento dell’avvio dei saldi fa ben sperare in un recupero. Questi i dati

Sabato 5 luglio sono ufficialmente iniziati i saldi estivi 2014 e già arrivano i primi riscontri positivi sulle vendite; dopo un giugno fiacco infatti, l’andamento dell’avvio dei saldi fa ben sperare in un recupero.
La prudenza però è d’obbligo, perché ormai i consumatori si sono abituati a questi saldi quasi ad inizio stagione, e attendono i prezzi bassi prima per effettuare i loro acquisti, con la conseguente depressione delle vendite nel mese precedente.
 
Renzo Ragnetti, Vicepresidente Provinciale di Confesercenti, e titolare di due attività commerciali di abbigliamento nel centro,  commenta in questo modo l’avvio di sabato: "Sabato si è registrato un movimento notevole di persone, anche grazie anche a delle iniziative giuste che hanno fatto si che il centro fosse attrattivo per i consumatori, ma bisogna operare meglio perché la comunicazione sull’inizio dei saldi sia più efficace. Inoltre i saldi estivi iniziano troppo a ridosso dell’avvio di stagione, e invitiamo quindi la Regione a riflettere su questo tema e a discuterne con le altre regioni"
 

Come Confesercenti ci auguriamo che i saldi proseguino bene fino alla fine del periodo” spiega il Direttore Regionale Confesercenti Ilva Sartini “ma l’esperienza che abbiamo fatto negli anni passati ci ha mostrato che le vendite in saldo procedono bene nelle prime due settimane, e poi si riducono fortemente per il periodo successivo.  Certo i saldi non risolvono i problemi del commercio ma servono sicuramente a dare liquidità e a diminuire il magazzino. Un altro elemento positivo quest’anno potranno averlo gli 80 Euro del governo Renzi entrati nelle buste paga di più di 10 milioni di italiani,  che a Giugno li hanno usati  per pagare le tasse. A luglio potrebbero essere invece una spinta ai consumi e al rilancio dell’economia, trattandosi di diverse centinaia di milioni di euro.
Si e’ visto poi che le aperture serali possono essere un’occasione di acquisto anche nelle città di mare perché permettono di conciliare la giornata al mare con l’acquisto, però funzionano se sono ben programmate e ben comunicate
.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento