Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia

Pesca: la Regione Marche conferma il fondo per il fermo biologico

Cecchettini (Lega Pesca Marche) ha incontrato l'assessore regionale Giannini che si è impegnata a sollecitare il neo ministro al Lavoro affinché l'intervento per la cigs diventi strutturale per il settore

“Dalla Regione Marche è arrivata la conferma del fondo per il fermo pesca biologico del 2013, con uno stanziamento di 900 mila euro, pari a quello previsto per lo scorso anno”. Lo annuncia Simone Cecchettini, responsabile regionale di Lega Pesca Marche, che ieri mattina ha incontrato, a Palazzo Leopardi, Sara Giannini, assessore regionale alla Pesca.

“Un positivo e proficuo incontro – commenta Cecchettini – in cui l’assessore ha dato conferma della volontà del Governo regionale di sostenere le cooperative e le imprese di pesca dello strascico e delle volanti, 220 imbarcazioni per oltre 1.500 occupati, che saranno interessate dalle misure a sostegno del fermo pesca biologico. Un intervento che, come Lega Pesca, abbiamo sempre ritenuto fondamentale per lo sviluppo di un sistema di pesca ecosostenibile ma che va realizzato prevedendo strumenti a sostegno delle aziende e dei loro lavoratori”.

Le risorse saranno reperite dal Fondo europeo per la pesca. La Giannini, spiega Cecchettini, si è anche impegnata a sollecitare il neo ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, affinché il finanziamento della cassa integrazione in deroga per la pesca divenga un elemento strutturale come già succede per altri settori. “Siamo soddisfatti – afferma Cecchettini - per le risposte e gli impegni assunti dall’assessore che ha compreso appieno il momento di grande crisi che sta attraversando  la flotta peschereccia marchigiana”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca: la Regione Marche conferma il fondo per il fermo biologico

AnconaToday è in caricamento