Cassa integrazione nelle Marche, 33 milioni di ore richieste nel 2015

E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche. Rispetto a dicembre 2014, le ore di CIG diminuiscono (-40,8%) in tutte le componenti

Oltre tre milioni di ore di cassa integrazione richieste e autorizzate nel mese di dicembre nelle Marche: 171 mila di CIG ordinaria, 808 mila di CIG straordinaria e 2,1 milioni di ore di cassa in deroga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche. Rispetto a dicembre 2014, le ore di CIG diminuiscono (-40,8%) in tutte le componenti. Nel 2015 sono stati richiesti e autorizzati complessivamente quasi 33 milioni di ore di CIG, il 33,9% in meno rispetto al 2014. Osservando le singole tipologie di cassa integrazione si rilevano le seguenti tendenze:

  • le ore di Cassa integrazione ordinaria nel 2015 sono pari a 7,5 milioni  e registrano una diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-18,5%), che interessa tutti i principali settori
  • le ore di Cassa integrazione straordinaria nel 2015 ammontano a 11 milioni, con una riduzione notevole rispetto al 2014 (-37,4%). Sono interessati dal calo tutti i settori principali ad esclusione del comparto calzaturiero che mostra un incremento rispetto al 2014 del 5,8%.
  • Il ricorso alla Cassa integrazione in deroga è pari a 14 milioni di ore nel 2015, in calo rispetto al 2014 del 37,5%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento