Ecosistema scuola: Ancona nella top ten della manutenzione

Ancona è nella top ten dei Comuni italiani che investono di più in manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. Questo è il dato che emerge dal rapporto di Legambiente "Ecosistema scuola"

Ancona è nella top ten dei Comuni italiani che investono di più in manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. Con una spesa per singolo edificio di € 62.711,86 il capoluogo dorico è infatti il decimo municipio italiano e l’unico marchigiano (al primo posto Bolzano, con un investimento per scuola di € 153.120,67). Non è invece presente tra i migliori per quanto riguarda la manutenzione ordinaria.
Questo è il dato che emerge dal rapporto di Legambiente “Ecosistema scuola”, l’indagine realizzata sui comuni capoluogo che misura la qualità delle strutture e dei servizi della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CRITERI. L’associazione ambientalista ha messo sotto la lente 42mila edifici scolastici in 91 comuni, prendendo in esame diversi indicatori: presenza di amianto e radon, vicinanza di elettrodotti, siti industriali e fonti di inquinamento acustico, nonché prossimità di antenne per la telefonia cellulare o emittenti televisive.
Ma anche le “buone pratiche” contano molto: ad esempio le spese sostenute dagli enti locali per la manutenzione ordinaria e straordinaria, la presenza di strutture dedicate allo sport, la diffusione della raccolta differenziata, l'utilizzo di prodotti bio nelle mense e l'attenzione al risparmio energetico.

GRADUATORIE. Ancona si colloca al 40mo posto nella classifica generale delle 85 città prese in esame, mentre è 48esima per la presenza di “buone pratiche” e solo 63esima in quella del rischio (amianto, radon, elettordotti e quanto descritto sopra).

LA SITUAZIONE REGIONALE. Nelle Marche la cifra per la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici è praticamente raddoppiata in 3 anni, passando dai € 16.901,41 del 2009 ai € 34.351,15 del 2011. Questo dato spiega come la necessità di interventi di manutenzione urgenti nelle Marche si collochi al di sotto della media nazionale, al 17,95%.  Anche sulla manutenzione ordinaria delle scuole nella nostra regione è stato fatto uno sforzo, sebbene meno imponente, passando dai € 1.201,92 del 2009 ai € 3.091,60 del 2011.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

  • La terra torna a tremare, scossa di terremoto registrata ad Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento