Economia

“Prestito d'Onore”, prorogati i termini: c'è tempo fino a marzo 2015

Il finanziamento può arrivare a un massimo di 50mila euro, senza il bisogno di alcuna garanzia, da restituire in 6 anni a tassi agevolati. Un tutor affiancherà il neo imprenditore nella fase di start-up dell'azienda per 12 mesi

C'è ancora tempo per presentare la domanda per accedere al “Prestito d'Onore”. Per chi è in cerca di un'opportunità per trasformare la propria idea imprenditoriale in impresa la Regione Marche, in collaborazione con Banca Marche, Gruppo Sida e Camera Work, ha prorogato i termini di scadenza del bando, sulla base dell'interesse dimostrato e in linea con gli obiettivi del “Piano integrato triennale attività produttive e lavoro 2012/2014”, ovvero “favorire lo sviluppo del sistema produttivo e la nascita di nuove imprese e promuovere strumenti di finanza innovativa facilitando l’accesso al credito”. In continuità con l'attuale bando sono stati quindi prolungati i termini di scadenza al 30/04/2015.

SCHEDA INFORMATIVA. "L'obiettivo del “Prestito d'Onore” della Regione Marche è avviare 400 nuove imprese. Le modalità di accesso rimangono invariate, il finanziamento può arrivare a un massimo di 50mila euro, senza il bisogno di alcuna garanzia, da restituire in 6 anni a tassi agevolati. L'erogazione del prestito prevede di poter avviare imprese individuali o in forma cooperativa nei settori della produzione di beni e servizi e del commercio. Oltre all'erogazione del prestito, verrà assegnato a ciascun imprenditore a titolo gratuito e per la durata di 12 mesi un tutor che affiancherà il neo imprenditore nella fase di start-up dell'azienda, accompagnandolo nell'adempimento delle pratiche burocratiche e di definizione dei dettagli del proprio progetto d'impresa."

Per qualsiasi altra informazione: www.prestitodonore.marche.it o presso le Filiali Banca Marche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Prestito d'Onore”, prorogati i termini: c'è tempo fino a marzo 2015

AnconaToday è in caricamento