Sabato, 12 Giugno 2021
Economia

Dalla Terra dei fuochi alle Marche: Sorbo nuovo direttore regionale Coldiretti

Sessant'anni, tre figli, per quattro anni alla guida della Coldiretti Campania dove ha dovuto far fronte all'emergenza lanciando il primo sistema di controlli sui prodotti agricoli per garantirne la sicurezza alimentare

Prisco Lucio Sorbo,nuovo direttore Coldiretti regionale

Dalla Terra dei fuochi alle Marche per concretizzare il progetto di filiera agricola italiana, contribuendo al rilancio dell’economia regionale, preparare l’Expo e ampliare la rete di vendita diretta sul territorio. E’ l’obiettivo di Prisco Lucio Sorbo, nominato nuovo direttore della Coldiretti regionale.

Sessant'anni, sposato con tre figli, prende il posto di Tino Arosio, destinato alla federazione di Cremona. Per quattro anni Sorbo è stato alla guida della Coldiretti Campania dove ha dovuto far fronte all’emergenza della terra dei fuochi, lanciando il primo sistema di controlli sui prodotti agricoli per garantirne la sicurezza alimentare, rassicurare i consumatori sulla salubrità di quanto portavano in tavola e sostenere le imprese danneggiate dalle attività criminali.
Ma Sorbo ha diretto anche le federazioni regionali di Calabria e Toscana e quelle provinciali di Cambobasso, Avellino e Bologna.

“Sono orgoglioso di assumere questo incarico in una delle regioni più rurali d’Italia che proprio nel suo legame con la campagna può trovare le armi per risollevarsi dalla crisi e dal crollo di parte del suo sistema manifatturiero - ha spiegato il direttore della Coldiretti regionale –. Lavoreremo da subito per intercettare le necessità delle imprese agricole sul territorio, a partire dalla valorizzazione dei cereali e degli altri settori nell’ambito del progetto di filiera agricola italiana. Ma punteremo anche sulla preparazione della presenza marchigiana all’Expo 2015 e incrementeremo la rete di vendita diretta dei prodotti agricoli a marchio Campagna Amica”.

La Coldiretti Marche è la più grande organizzazione agricola regionale, con circa trentamila imprese associate, quattro federazioni provinciali e oltre duecentocinquanta tra uffici zona e sezioni dislocati sull’intero territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Terra dei fuochi alle Marche: Sorbo nuovo direttore regionale Coldiretti

AnconaToday è in caricamento