Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Regione: no aumento fiscalità, 11mln per il lavoro

Spacca: "Non c'è nessun aumento della pressione fiscale da parte della Regione". Siglato un accordo tra Regione Marche e Cgil, Cisl e Uil su misure anticrisi per 11mln di euro

“Non c'è nessun aumento della pressione fiscale da parte della Regione”: la manovra varata dal Governo Monti non modifica l'impianto del bilancio di previsione 2012 della Regione Marche.
Ad assicurarlo è il Governatore Gian Mario Spacca secondo il quale la manovra tocca comunque “aspetti critici e delicatissimi per la vita dei cittadini”.
Le Regioni – ha dichiarato il Presidente –  hanno posto “solo 2 questioni: la difesa della salute e il trasporto pubblico locale”. Quanto all'aumento sull'Irpef da 0,9% a 1,23%, “è stato deciso dal Governo”. Il Codacons ha quantificato il costo della manovra sulle famiglie marchigiane in 600 milioni di euro.

Intanto, sul fronte occupazione, la Regione Marche e Cgil, Cisl e Uil hanno siglato ieri un accordo su un pacchetto di misure anticrisi a sostegno del lavoro per un importo complessivo di 11 milioni di euro.

Quasi 5 milioni sono destinati a incentivi alle imprese per stabilizzare i precari, oltre un milione per borse di ricerca finalizzate all'assunzione di giovani laureati, poco meno di tre milioni per contributi di solidarietà e per agevolazioni sanitarie per lavoratori disoccupati, cassintegrati, in mobilità.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: no aumento fiscalità, 11mln per il lavoro

AnconaToday è in caricamento