Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Neve: Spacca chiede a Monti lo stato di emergenza per i comuni marchigiani

Dopo la sentenza della Consulta che annulla la "tassa sulle disgrazie", il governatore Spacca ha chiesto al presidente Monti lo stato di emergenza a seguito dell'eccezionale ondata di maltempo

Dopo la sentenza della Consulta che annulla la “tassa sulle disgrazie”, il governatore delle Marche Gian Mario Spacca ha chiesto già nella serata di ieri al presidente del Consiglio dei ministri Mario Monti lo stato di emergenza a seguito dell'eccezionale ondata di maltempo di questi giorni.
“La decisione della Consulta - spiega Spacca - modifica profondamente lo scenario giuridico di riferimento. Ora le situazioni di emergenza non vengono più definite dalla legge 10/2011, ma si ritorna al quadro normativo della 225/1992'”.

LE REAZIONI. “Siamo molto soddisfatti che il presidente della Giunta Regionale Spacca abbia intenzione di chiedere lo stato di emergenza – ha dichiarato la Presidente del Consiglio comunale di Ancona Letizia Perticaroli –   e soprattutto siamo lieti che la Corte Costituzionale abbia dichiarato illegittima la cosiddetta tassa sulle disgrazie che consideravamo ingiusta e una beffa per i cittadini che sarebbero stati colpiti due volte, prima dalle emergenze naturali e poi dalle imposte. Questa è sempre stata la nostra posizione e quella dell’Anci, che abbiamo sostenuto con forza a prescindere dalla sentenza”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve: Spacca chiede a Monti lo stato di emergenza per i comuni marchigiani

AnconaToday è in caricamento