Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

“Oscar green”: ecco i vincitori premiati al Mercato delle Erbe

Dalle agricolonie alle piante con l'app, l'applicazione che consente di conoscerne origine e caratteristiche, sono state premiate ad Ancona le idee innovative delle imprese da Oscar Green 2012

I vincitori degli Oscar Green 2012 premiati ad Ancona

Dalle agricolonie alle piante con l’app, l’applicazione che consente di conoscerne origine e  caratteristiche, sono state premiate ad Ancona le idee innovative delle imprese da Oscar Green 2012, il concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa e Coldiretti Marche, con il patrocinio del Comune di Ancona e della Regione Marche, e il contribuito della Banca Popolare di Ancona.

I PREMI. Per la categoria “Non solo agricoltura” la vittoria è andata a Paolo Guglielmi, dell’azienda Il Lago nella Valle di Monte San Vito (Ancona).
Il giovane imprenditore, premiato da Don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco, promuove delle agricolonie, campi scuola in campagna hanno l’obiettivo di far trascorrere ai bambini tempo a contatto con la natura e scoprire tempi e sapori del mondo agricolo. Oltre a ciò, Guglielmi sta lavorando alla realizzazione di orti sociali e ha lanciato l’idea “adotta un orto”.
A un vivaista di Grottammare (Ascoli Piceno) è andato, invece, il riconoscimento per Stile e cultura d’impresa.
Francesco Balestra si è inventato un’applicazione per smartphone e tablet che consente a chi acquista le sue piante di conoscerne tutte le caratteristiche e di sapere come curarle al meglio. A premiarlo il titolare della Pms Group di Jesi, Luca Mencarelli.
L’agrinido di Barbara Aureli, imprenditrice agrituristica di Pievebovigliana (Macerata), si è invece aggiudicato il titolo per “Ideando”, consegnato dal direttore della Bpa Luciano Goffi.
Si tratta della prima esperienza avviata nelle Marche, il cui successo sta facendo da modello per l’attivazione di altre strutture. Due imprenditori vitivinicoli hanno portato a casa la vittoria nelle categorie Esportare il territorio e Campagna Amica.
Paolo Lucchetti, produttore di Lacrima di Morro d’Alba, è stato premiato dalla presidente del Consorzio fermano export, Federica Felicini, per aver fatto conoscere la piccola Doc della provincia di Ancona in numerosi paesi stranieri. Giacomo Centanni, vitivinicoltore di Montefiore dell’Aso (Ascoli Piceno) e già premio Cangrande all’ultimo Vinitaly, ha ottenuto il riconoscimento della categoria Campagna Amica, consegnato dal direttore generale della Fondazione, Toni De Amicis, per l’esperienza avviata nel settore della vendita diretta.
Per la stesa categoria è stato premiato anche il Mercato degli agricoltori di Fano, con Claudio Omiccioli.
La Bottega dei Produttori amici di Pesaro, rappresentata da Massimo Barbieri e premiata da Teodoro Bolognini per Coop Adriatica, ha ottenuto il premio nella categoria In Filiera per aver investito sulla filiera corta e sulla promozione dei prodotti del territorio con un nuovo canale di vendita.

La menzione speciale Paese Amico è andata, infine, alla Regione Marche, con il vicepresidente Paolo Petrini. Il riconoscimento ha voluto premiare il lavoro fatto per la promozione di esperienze innovative nel welfare rurale, dagli agrinido alla nuova idea delle agriresidenze per anziani.
I lavori hanno visto la presenza del presidente e del direttore di Coldiretti Marche, Giannalberto Luzi e Costante Arosio, del segretario di Coldiretti Giovani Impresa, Carmelo Troccoli, e della delegata regionale dei giovani, Maria Letizia Gardoni, assieme all'assessore alle Attività produttive di Ancona, Adriana Clestini.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Oscar green”: ecco i vincitori premiati al Mercato delle Erbe

AnconaToday è in caricamento