Economia

Regione: missione in Cina, decolla anche l’agroalimentare

Nautica e cantieristica, agroalimentare, turismo, domotica: le Marche e la provincia dello Shandong rafforzano la collaborazione avviata 20 anni fa con un nuovo Accordo di partenariato internazionale

Il presidente Spacca e il sindaco Zhang Xinqi

Nautica e cantieristica, agroalimentare, turismo, domotica: le Marche e la provincia dello Shandong rafforzano la collaborazione avviata 20 anni fa con un nuovo Accordo di partenariato internazionale che ruota attorno alla crescita qualitativa delle produzioni della Cina, un paese che oggi punta a standard più elevati di sicurezza ambientale e tutela della salute. Lo ha detto il governatore Gian Mario Spacca, al rientro da una missione in Cina con 31 imprese della regione.

firma_accordo-2BOOM DELL’AGROALIMENTARE. Raddoppia il valore delle esportazioni di cibo marchigiano in Cina, che nel secondo trimestre del 2012 hanno raggiunto quota 1,8 milioni di euro. Ad affermarlo è la Coldiretti Marche, sulla base di un’analisi su dati Istat, in occasione della presentazione dei risultati della missione istituzionale in Cina da parte della Regione Marche. Gli acquisti di prodotti agroalimentari del nostro territorio da parte del gigante asiatico sono passati dai 902.000 euro dei primi sei mesi del 2011 ai 1.782.000 a metà 2012. Considerati anche i dati relativi agli anni scorsi, il valore dell’export agroalimentare in Cina raggiungerà quest’anno il massimo storico. Circa la metà delle esportazioni riguarda il vino, che si conferma come il prodotto marchigiano più gettonato all’estero, seguito da carne e salumi.
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione: missione in Cina, decolla anche l’agroalimentare

AnconaToday è in caricamento