Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia

Alluvione Marche, banche e assicurazioni in campo: prestiti agevolati con iter semplificato, carro-attrezzi-gratis

Dal Gruppo Intesa-San Paolo, Credit Agricole, Allianz e Banca Piceno la solidarietà e i primi interventi per affrontare i danni da alluvione

La conta dei danni è ancora impossibile, ma di fatto l'economia dell'area alluvionata in provincia di Ancona è stata praticamente azzerata, soprattutto l'agricoltura. Tutte la associazione di categoria hanno effettuato questa mattina dei sopralluoghi nei comuni più colpiti insieme ai proprio associati per cercare di capire quanti e quali sostegni servono sia dalla Regione che dal Governo dopo lo tsunami che ha travolto tutto e tutti (10 al momento le vittime). In campo stanno scendendo anche i grandi gruppi bancari presenti sul territorio Marchigiano per aiutare aziende e famiglie a risollevarsi in questo momento drammatico. 

Intesa Sanpaolo ha disposto da subito un plafond di 200 milioni di euro per famiglie, privati, imprese, piccoli artigiani,
commercianti, imprese agroalimentari che hanno subìto danni e necessitano di un sostegno finanziario immediato. Prevista la possibilità di richiedere la sospensione per 12 mesi della quota capitale delle rate dei finanziamenti in essere per famiglie e imprese, residenti nelle zone colpite dal maltempo.

“Siamo vicini alle persone del territorio colpito - ha spiegato Alessandra Florio, direttrice regionale Emilia Romagna e Marche di Intesa Sanpaolo - da questa calamità e mettiamo in campo da oggi qualsiasi strumento di sostegno finanziario, di liquidità e di sospensione dei pagamenti per chi in questo momento si trova in seria difficoltà. Desideriamo esprimere la nostra vicinanza ai territori in cui operiamo, in particolare oggi alle Marche, cui ci lega una storica presenza del Gruppo Intesa Sanpaolo”. 

Anche Crédit Agricole Italia, istituto bancario di riferimento del territorio, è sceso in campo per assistere finanziariamente le aziende e i privati coinvolti. Previsti finanziamenti da erogare  con un iter burocratico semplificato per accelerare i tempi di concessione, "offrendo un ulteriore e concreto segnaledi vicinanza al mondo produttivo dei territori coinvolti". In più saranno previsti solo per le vittime - cittadini in particolare - dell'alluvione 5 milioni di euro di prestiti a tassi agevolati. 

La Banca del Piceno ha espresso vicinanza alle persone colpite dall’alluvione di questa notte nelle Marche. "La vita e la sicurezza delle persone vengono prima di ogni altra cosa. La Banca del Piceno, sui valori della solidarietà e della cooperazione che contraddistingue il nostro gruppo, è vicina alle famiglie, alle imprese e alle città colpite dal tragico evento".

Anche il colosso  Allianz ha attivato il protocollo in caso di calamità in favore delle imprese e gli imprenditori con azioni immediate a sostegno delle loro attività. "Sono state inoltre rese operative le procedure - usuali in queste circostanze - a favore dei clienti Allianz e Allianz Viva colpiti e a supporto degli agenti sul territorio coinvolto, con deroghe sui tempi di pagamento. Il periodo di mora per le polizze Motor a scadenza di rata intermedia è stato infatti esteso da 15 a 60 giorni. Inoltre, per tutti i clienti Motor di Allianz, Allianz Direct, Allianz Viva e UniCredit Allianz Assicurazioni è stata resa attivata l’assistenza in deroga, che prevede l’invio di un carro attrezzi - anche a coloro che non hanno sottoscritto le garanzie speciali Auto - per recuperare il loro veicolo colpito dall’esondazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione Marche, banche e assicurazioni in campo: prestiti agevolati con iter semplificato, carro-attrezzi-gratis
AnconaToday è in caricamento