menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro: nel 2013 47milioni di ore di CIG, +22% rispetto al 2012

Le ore di CIG nel mese di dicembre ammontano a 3,2 milioni di cui 1,2 milioni di CIG ordinaria, 1,3 milioni di CIG straordinaria e 616mila di CIG in deroga. E' questo il quadro che emerge dai dati Inps, elaborati dall'Ires Cgil Marche

Le ore di cassa integrazione nel mese di dicembre ammontano a 3,2 milioni di cui 1,2 milioni di CIG ordinaria, 1,3 milioni di CIG straordinaria e 616mila di CIG in deroga. E’ questo il quadro che emerge dai dati Inps, elaborati dall’Ires Cgil Marche.

Nonostante la flessione rispetto al dicembre 2012 (-12,4%), il dato è molto critico dato che considerando il monte ore di CIG di tutto il 2013 si arriva a quasi 47 milioni, ben otto milioni di ore in più rispetto al 2012, pari ad un incremento del 22,6%.

La CIG complessiva nel 2013 risulta essere il doppio rispetto a quella del 2009.

Di seguito le principali variazioni relative alle tre componenti della CIG.

-    Le ore di CIG ordinaria a dicembre sono 1,2ml, superiori a quelle di novembre (+44%) e complessivamente inalterate rispetto al dicembre 2012 (-0,1%). Il dato più eclatante riguarda l’incremento della CIG ordinaria a fine 2013: si passa dai 9,2 milioni di ore del 2012 ai 15,6 milioni di fine 2013, ossia +70%. Le variazioni più consistenti: mobile +67% (1,7 ml a fine 2013), meccanica +121% (6,9 ml a fine 2013), chimica +38% (773mila a fine 2013).
-    Le ore di CIG straordinaria a dicembre sono pari ad 1,3ml, di poco inferiori al valore di novembre, come pure quelle complessive registrate a fine anno: 13,2ml nel 2013 e 13,8ml nel 2012. La CIG straordinaria diminuisce nei settori del mobile (-32,7%, 1,5ml di ore a fine 2013) e della meccanica (-10,8%, 6,2ml di ore a fine 2013). Un notevole incremento si registra nel settore chimico: +62,3% (1,1ml di ore a fine 2013).
-    Le ore di CIG in deroga a dicembre sono pari a 615mila, il 34% in meno rispetto a dicembre 2012. Considerando il totale annuo, la CIG in deroga aumenta di oltre due milioni di ore tra 2012 e 2013 (+18,8%) con incrementi in tutti i settori principali: mobile +21,8% (1,7ml di ore a fine 2013), meccanica +17,8% (3,4ml di ore a fine 2013), chimica +18,4% (428mila ore a fine 2013), calzature +55,7% (2,3ml di ore a fine 2013).

“Si chiude un anno pesantissimo per la nostra regione e questi dati sulla cassa integrazione lo confermano – dichiara Roberto Ghiselli, segretario generale Cgil Marche - .Nel 2013 è cresciuta la disoccupazione, hanno chiuso centinaia di imprese ed altre hanno ridotto il personale. Realtà anche importanti della nostra economia hanno avuto  questi problemi e la cronaca di questi giorni evidenzia come altre imprese ed altri lavoratori sono a rischio”.

Come abbiamo sostenuto più volte come sindacato, “è necessario imprimere una svolta nelle politiche del Governo centrale, che anche con la recente legge di stabilità ha mancato un'occasione importante per sostenere la domanda interna, con la riduzione delle tasse a lavoratori e pensionati, e per aiutare le imprese che creano lavoro e che investono. Ma anche a livello regionale non ci siamo, per i ritardi, la poca incisività delle cose fatte e la mancanza di un coordinamento, e le ragioni della mobilitazione del sindacato, che sono state alla base della manifestazione del 14 dicembre scorso, rimangono ancora tutte valide”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento