menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro: cassa in deroga, intesa raggiunta. C’è la proroga fino a giugno

Confermati i contenuti, le procedure ed i tempi già definiti nell'accordo precedente. Le domande dovranno essere presentate attraverso il sistema telematico della Regione entro 40 giorni dall'inizio della sospensione

Raggiunta ieri pomeriggio l’intesa tra Regione, CGIL,CISL,UIL, Associazioni di datoriali e di categoria, per  prorogare l’intervento della Cassa Integrazione in Deroga fino al 30 Giugno 2014. Confermati i contenuti, le procedure ed i tempi già definiti nell’accordo precedente.
Nello specifico le domande, per la  richiesta della CIG in deroga, dovranno essere   presentate attraverso il sistema telematico della Regione entro 40 giorni dalla data di inizio della sospensione; le aziende non potranno  chiedere periodi di sospensione che vadano oltre il 30 Giugno, solo esclusivamente per quelle  che hanno inizio entro il mese di Aprile il verbale potrà essere sottoscritto dopo la data di inizio della sospensione e comunque non oltre il 30 Aprile.
Inoltre la Regione autorizzerà la Cassa a consuntivo pertanto  le aziende dovranno mensilmente  dare comunicazione dei modelli SR41, che danno conto delle ore di sospensione effettuate dai  lavoratori.

CISL. «Un ‘intesa importante che dà ossigeno alle aziende ed ai lavoratori. – afferma Alfonso Cifani, segretario Cisl Marche – Altra notizia positiva è che l’INPS nazionale, che aveva bloccato il pagamento delle sospensioni relativa al 2013, finalmente ne ha riaperto la procedura di accettazione e di pagamento, dopo averne verificato l’utilizzo effettivo. Ricordiamo che solo nel mese di Marzo le domande  di sospensione nella nostra regione sono state in totale 4.100,  questo ha sicuramente alleggerito il carico sulla Deroga liberando risorse  che serviranno a coprire tutte le richieste,  siano esse  deroga o sospensioni INPS/EBAM fino al 31 dicembre 2013. – prosegue Cifani - Per favorire il passaggio da sospensione a CIG è  stato istituito  un  tavolo tecnico tra Regione, Ebam  ed INPS regionale. Come sindacato continuiamo a fare pressione ad ogni livello affinché le risorse necessarie a coprire il fabbisogno della Cassa in Deroga vengano trovate per il 2014».

CGIL. “Con questo accordo si è deciso di prorogare tutte le disposizioni contenute nell’intesa istituzionale del 2013 come rinnovata nel gennaio scorso e ciò consente di dare alcune certezze a lavoratori e imprese”. E’ il commento di Daniela Barbaresi, segretaria regionale Cgil Marche. “Occorre sottolineare però – aggiunge Barbaresi – che, dopo una prima tranche di risorse assolutamente esigue (11,7 milioni per le Marche), il Ministero non ha ancora decretato ulteriori ripartizioni di risorse. Quindi, permangono le preoccupazioni sull’assoluta inadeguatezza delle risorse rispetto ai fabbisogni determinati da una crisi che sembra non voler finire”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento