Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Jesi: l'interporto delle Marche raddoppia i collegamenti intermodali

Con i nuovi collegamenti con l'hub di Milano - Melzo in partenza ogni martedì e giovedì dal terminal marchigiano, sono saliti a quattro i treni settimanali che viaggiano da e per l'Interporto delle Marche con sede a Jesi

Sono saliti a quattro i treni settimanali che viaggiano da e per l'Interporto delle Marche con sede a Jesi. Prosegue speditamente quindi la crescita di offerta di servizi intermodali e di servizi doganali per le aziende che sempre di più utilizzano questa infrastruttura costruita con fondi pubblici nell'interesse del territorio.

I nuovi collegamenti con l'hub di Milano - Melzo, in partenza ogni martedì e giovedì dal terminal marchigiano, contribuiscono a creare le migliori condizioni per sviluppare un modello economico sostenibile, in linea con il piano industriale della società, aggregando i flussi di merci e creando di fatto le condizioni di efficienza che aumentano la competitività delle aziende nei mercati internazionali.

Le merci movimentate comprendono prodotti finiti dalla meccanica alla calzatura, semilavorati e materie prime, realizzati nei territori di Marche e Umbria.

"Il nostro lavoro - spiega Nicola Paradiso, responsabile dello sviluppo del business di Interporto Marche Spa - consiste nel razionalizzare i processi logistici assecondando l'internazionalizzazione d'impresa nel rispetto delle direttive comunitarie indicate dal Libro Bianco dei Trasporti dell'UE nel quale si evidenzia che, entro il 2030, il 30% delle merci oltre i 400 km, dovrà viaggiare su modalità diversa dalla gomma.

"Sono molto soddisfatto del lavoro che stiamo portando avanti ed il raddoppio dei collegamenti intermodali lo dimostra - ha detto il presidente Roberto Pesaresi. "L'Interporto delle Marche è un utile strumento realizzato per questo territorio e votato al suo sviluppo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: l'interporto delle Marche raddoppia i collegamenti intermodali

AnconaToday è in caricamento