Economia

Interporto: avviata la connessione con la Puglia per treni completi di acque minerali

Si tratta di prodotti raccolti nel bacino di Marche ed Umbria che riforniranno la GDO nel segno dell'efficienza e della sostenibilità. La connessione garantirà il trasferimento di circa 1000 tonnellate di acque minerali per ciascun treno effettuato

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Avviata la connessione tra l'Interporto delle Marche e la Puglia, luogo di destinazione di treni completi di acque minerali.

Si tratta di prodotti raccolti nel bacino di Marche ed Umbria che riforniranno la GDO nel segno dell'efficienza e della sostenibilità. La connessione garantirà il trasferimento di circa 1000 tonnellate di acque minerali per ciascun treno effettuato.

Prosegue l'azione di Interporto Marche in qualitá di coordinatore degli attori della filiera logistica. "L'utilizzo efficiente del vettore ferroviario - dice Nicola Paradiso, Responsabile dello Sviluppo del Business di Interporto Marche, che pochi giorni fa ha annunciato la connessione tra l'Interporto delle Marche ed il porto di Livorno per il trasporto della carta - va a vantaggio delle industrie del territorio e della collettivitá, che beneficia di un minor impatto in termini di inquinamento congestione stradale ed incidentalitá."

Come dimostrato da un recente studio condotto in joint con la facoltà di Ingegneria Gestionale dell'Università di Parma, l'utilizzo del trasporto ferroviario incide per 1/6 sul consumo di energia e per l'emissione di CO2 e polveri sottili rispetto al trasporto tradizionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interporto: avviata la connessione con la Puglia per treni completi di acque minerali

AnconaToday è in caricamento