Economia

Le Marche protagoniste a New York, è boom anche per l’export agroalimentare

Raffaello e la splendida Santa Caterina d'Alessandria esposta all'Istituto Italiano di Cultura, la traduzione dello Zibaldone di Leopardi, la mostra al MoMa di Dante Ferretti e il progetto "Marche is good"

“La cultura e il brand Urbino 2019 trascinano le Marche e diventano il driver di tutte le attività e dello sviluppo del territorio”: così l’assessore alla Cultura, Pietro Marcolini, in missione negli Stati Uniti per gli eventi legati all’anno della Cultura italiana che vede protagoniste le Marche. “New York parla marchigiano in questi giorni – continua con soddisfazione l’assessore - con Raffaello e la splendida Santa Caterina d’Alessandria esposta all’Istituto Italiano di Cultura, la traduzione dello Zibaldone di Leopardi, la mostra al MoMa di Dante Ferretti nel cui video centrale risulta l'esperienza giovanile dell'artista nella natia Macerata e il progetto "Marche is good", una splendida sinergia tra Regione e Confindustria che promuove in modo unitario con il concorso delle aziende agroalimentari l'eccellenza marchigiana del cibo e del vino".

Per Urbino candidata Europa 2019 ieri è stato un trionfo:  la città del Montefeltro è stata oggetto di  parole di ammirazione da parte del direttore dell'Istituto di cultura italiana Riccardo Viale e del prof. Keith Christiansen curatore della pittura europea del ME. Christiansen ha esplorato in un avvincente conferenza l'arte delle Marche ed ha concluso con l'annuncio della mostra del gennaio 2014 che avrà come protagonista al Met la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca, un ulteriore momento di promozione del brand Urbino 2019.

La giornata di ieri si è chiusa con le performance live nello show Room Scavolini con i cantanti lirici allievi nelle Marche guidati da Francesco Micheli, direttore artistico dello Sferisterio con brani di Pergolesi e Rossini valorizzati dall'esposizione di costumi di scena e dalla presenza in sala dei programmi dei nostri festival. “La lirica marchigiana sarà inoltre protagonista oggi 2 ottobre con una conferenza presso la casa della Cultura italiana Zerilli Marimo di New York” aggiunge l’assessore.

Grande attesa anche per la giornata di domani, 3 ottobre, che verrà interamente dedicata al turismo e con un flash mob nei pressi di Eataly dedicata alla lirica, ancora sotto la regia di Francesco Micheli unita ad altre iniziative del settore agroalimentare. Tutto il calendario su www.marcheisgood.com

COLDIRETTI: BOOM DELL’EXPORT MADE IN MARCHE.  L’export agroalimentare marchigiano negli Stati Uniti è cresciuto del 7 per cento nel primo semestre del 2013, a conferma delle grandi potenzialità del cibo nostrano sul mercato a stelle e strisce. E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione dell’iniziativa promossa dalla Regione Marche nell’ambito degli eventi legati all’anno della Cultura italiana. Secondo un’analisi Coldiretti su dati Istat del commercio estero, il valore dell’export negli Usa nel periodo gennaio-giugno è salito a 11 milioni di euro contro i 10,3 dell’anno precedente. Ma, se si confronta il dato con il 2008, anno di avvio della crisi, la cifra è quasi triplicata. Un segnale del fatto che il cibo, assieme alla cultura, rappresenta un formidabile biglietto da visita per la nostra regione, sul quale devono fare perno tutte le iniziative legate all’internazionalizzazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Marche protagoniste a New York, è boom anche per l’export agroalimentare

AnconaToday è in caricamento