Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Imprese: l’ambasciatore del Messico in visita ad Ancona

Per la prima volta dopo 20 anni, ritorna nelle Marche, ospite di Confindustria Ancona, Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo. Organizzati 12 incontri bilaterali tra le aziende intervenute e la delegazione messicana

L'ambasciatore del Messico Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo

Per la prima volta dopo 20 anni, ritorna nelle Marche, ospite di Confindustria Ancona, l’Ambasciatore del Messico. La delegazione messicana era guidata da S.E. Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo - Ambasciatore del Messico in Italia e composta dall’Avv. Claudio Ascoli - Console Onorario del Messico ad Ancona, dal Dott. Eleazar Velasco Navarro - Consigliere Economico-Commerciale dell’Ambasciata del Messico in Italia e dal Dott. Oscar Javier Camacho Ortega, Consigliere Commerciale di ProMéxico Italia.

“E’ un onore per noi ospitare i massimi livelli di rappresentanza di un Paese come il Messico, che rappresenta per l’Italia un partner strategico – così Giuseppe Casali, Presidente di Confindustria Ancona ha accolto la delegazione nella sede di Via Roberto Bianchi, insieme ad una platea di circa 40 imprenditori provenienti da diversi settori.

“Siamo il vostro secondo fornitore europeo dopo la Germania e davanti a Spagna, Francia e Olanda e il nono partner commerciale a livello mondiale. L’incontro di oggi costituisce per noi tutti un’occasione importante per poterle testimoniare che le Marche e la nostra provincia in particolare sono un territorio con una forte vocazione imprenditoriale”. Il Presidente Casali fa un breve excursus sulle caratteristiche della regione - grandi imprese industriali accanto a un nucleo significativo di medie e piccole imprese molto avanzate e specializzate nei settori tradizionali del made in Italy, produzioni diversificate, aziende con una forte vocazione all'export. Casali ha poi ricordato che proprio in questi giorni il gruppo Elica sta celebrando a Queretaro i sei anni dalla fondazione dell’azienda messicana ElicaMex.
“Il mio personale auspicio è che, anche grazie al canale privilegiato cha da oggi abbiamo ufficialmente aperto con la vostra rappresentanza in Italia, gli scambi commerciali con il Messico possano intensificarsi” ha concluso Casali prima di passare la parola all’Ambasciatore Izquierdo.

L’Ambasciatore ha esordito presentando una serie di dati molto interessanti relativamente al suo paese: “Il Messico è la 14esima economia mondiale, la 2a economia più importante dell’America Latina, il 1° esportatore in America Latina, il 16° esportatore e importatore mondiale e il 6° produttore mondiale di petrolio. Un’economia stabile e in crescita: +5,4% nel 2010, + 3,9 nel 2011 e previsioni di arrivare al +4% nel 2012. Una finanza pubblica sana con un debito pubblico che rappresenta solo il 2,5% del PIL e riserve per 160 miliardi di dollari, sufficienti a coprire per due volte il totale del debito estero del Governo”.

Un’economia sana, dunque, che può rappresentare per l’Italia un ottimo sbocco commerciale: il valore delle esportazioni verso il Messico è già di 4,9 milardi di dollari, mentre quello delle esportazioni messicane verso il nostro Paese è di 1,5 miliardi di dollari. Sono 1429 le imprese situate in Messico che hanno partecipazione italiana nel capitale sociale.
L’appello dell’Ambasciatore è rivolto alle aziende. “Usufruite dei grandi vantaggi in materia di commercio e di investimenti così come sanciti dall’Accordo di Libero Scambio sottoscritto tra il Messico e l’Unione Europea dieci anni fa. Le opportunità ci sono e sono tante, in tanti settori: dall’automotive ai mobili, dall’elettrodomestico alle costruzioni, dai macchinari industriali alla moda, dalle tecnologie ambientali all’alimentare”.

Il valore attuale del commercio bilaterale - oggi siamo a 6,5 miliardi di dollari con una crescita di 10 volte negli ultimi dieci anni -  non corrisponde però al potenziale delle rispettive economie, non rappresenta neanche l’1% del commercio totale dei due Paesi. Molte grandi aziende italiane hanno già investito con successo in Messico – FIAT, Pirelli, Tenaris, Enel, Ferrero solo per citare le più grandi - e l’auspicio dell’Ambasciatore è che questo numero aumenti sempre di più.

E il primo passo per intensificare i rapporti tra i due Paesi è stato fatto proprio questa mattina: a margine della presentazione, in Confindustria Ancona sono stati organizzati 12 incontri bilaterali tra le aziende intervenute e la delegazione messicana.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: l’ambasciatore del Messico in visita ad Ancona

AnconaToday è in caricamento