Sostegno alla stabilizzazione del lavoro nelle imprese, in arrivo 3 milioni di euro

“La somma stanziata – spiega l’assessore Bravi - servirà a sostenere gli inserimenti lavorativi regolati da contratti a tempo indeterminato»

Tre milioni di euro per abbattere il costo del lavoro e aiutare le stabilizzazioni nelle imprese marchigiane.  Sono stati approvati questa mattina dalla giunta su proposta dell’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione Loretta Bravi, i criteri  per l’erogazione  di queste risorse provenienti dal  POR Marche  FSE  2014/2020. “La somma stanziata – spiega l’assessore Bravi -  servirà a sostenere gli inserimenti lavorativi regolati da contratti a tempo indeterminato.  L’obiettivo è assicurare una maggiore qualità dell’occupazione e contrastare con tutti i mezzi a nostra disposizione la precarietà. Sono particolarmente soddisfatta perché questa misura, che rientra anche nei programmi del governo nazionale,  nella nostra Regione è già realtà. L’importo massimo del contributo concedibile in regime di de-minimis è pari a 10.000 euro per la trasformazione del contratto a  tempo indeterminato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei casi di part-time invece, l’importo del contributo sarà ridotto proporzionalmente al numero di ore settimanali previsto dal contratto di categoria applicato e, nel caso di part-time verticale, si terrà conto della media settimanale dell’orario prestato. Gli aiuti alle stabilizzazioni verranno concessi per la trasformazione in contratti di lavoro a tempo indeterminato, part time o full time, di alcune tipologie di contratto ben precise: contratto a tempo determinato; contratto di lavoro ripartito a tempo determinato; contratto di lavoro intermittente a tempo determinato; contratto a progetto/ collaborazione coordinata e continuativa. Gli avvisi pubblici  attuativi della deliberazione, il primo verrà pubblicato entro la prossima settimana, fisseranno il numero massimo di stabilizzazioni a fronte delle quali ciascuna impresa può ricevere l’aiuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento