Impresa e Lavoro 4.0, approvata la graduatoria del bando Por Fesr

È stata pubblicata la graduatoria del bando Impresa e Lavoro 4.0 che ha visto la valutazione di 268 progetti sui 271 pervenuti da aggregazioni di imprese

Sono 70 i progetti finanziati con le risorse del Por Fesr destinate a sostenere l’innovazione aziendale e l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali nelle piccole e medie imprese marchigiane (Pmi).  Complessivamente verranno realizzati 26 milioni di investimenti (7 nelle zone terremotate), a fronte di 6,7 milioni di contributi erogati. Si stima una ricaduta occupazionale di un centinaio di unità lavorative: 70 dai tirocini obbligatori, prima dell’assegnazione del contributo e 30 nuove assunzioni a seguito degli investimenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stata pubblicata la graduatoria del bando Impresa e Lavoro 4.0 che ha visto la valutazione di 268 progetti sui 271 pervenuti da aggregazioni di imprese: 70 sono state le proposte imprenditoriali pervenute dall’area del cratere sismico, che beneficeranno di 2 del 6,7 milioni assegnati. “Il bando mirava a favorire il trasferimento e l’applicazione delle nuove tecnologie digitali nella catena di valore aziendale: dalla logistica alla produzione, alla vendita, al marketing, ai servizi post vendita per i clienti - ricorda l’assessore alla Attività produttive, Manuela Bora - L’ottimo risultato conseguito, oltre dai numeri, si evince dalla qualità dei progetti presentati, che denotano un orientamento imprenditoriale verso standard internazionali di interoperabilità e capacità di fare rete”. Le 274 domande presentate richiederebbero 24,5 milioni di contributi, a fronte di 87,2 milioni di investimenti: “Segno della vitalità del sistema produttivo marchigiano e della capacità di Regione Marche nel leggerne al meglio i fabbisogni, mettendo a frutto anche le risorse europee”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento