Fincantieri: brindisi in Comune, tensione in Regione

Il corteo dei festeggiamenti sbarca in Comune. Gli operai ringraziano il Sindaco Gramillano e brindano nella sala del Consiglio alla chiusura della vertenza. Tensione invece in Regione, un manifestante si sente male

Gli operai della Fincantieri festeggiano nella sala del Consiglio

Festa grande oggi in Comune per la chiusura della vertenza Fincantieri. Il corteo dei festeggiamenti degli operai sarebbe sbarcato oggi nella sala del consiglio comunale per ringraziare il sindaco Fiorello Gramillano per l'impegno profuso in occasione della vertenza che per due anni ha interessato l’arsenale dorico. In una sala gremita, euforici e visibilmente emozionati, gli operai avrebbero incontrato il primo cittadino. 

“E’ una giornata tanto attesa – ha esordito il sindaco ricevendo gli operai - arrivare a questo punto è costato tanti sacrifici e fatica. Do atto alla Rsu di aver portato avanti la battaglia in maniera intelligente per raggiungere questo risultato. Ora conta la vostra professionalità ed il vostro attaccamento al lavoro. Ora potete dimostrare che quello che esce dal cantiere dorico è un prodotto di alto livello. Ci aspettiamo da Fincantieri un comportamento coerente con quanto affermato e con scelte aziendali che vedano nella ricerca di nuove commesse l’impegno futuro della società, cosicchè il vostro lavoro venga premiato anche nei prossimi anni”. 
 
 
Tra gli applausi e lacrime di commozione ha preso la parola anche Giuseppe Ciarrocchi della Fiom Cgil, il quale ha ricordato che per una vertenza conclusa come questa tante altre rimangono aperte nella nostra città e nella nostra provincia e che la crisi è ben lungi dall’essere terminata. A seguire l’intervento di Pierpaolo Pullini della Rsu di Fincantieri che  ha sottolineato come ora l’impegno della rappresentanza sindacale aziendale sarà quello di veder applicati gli accordi ma anche di vigilare affinchè siano rispettati i diritti di tutti i lavoratori, quelli impegnati direttamente alle dipendenze del cantiere e quelli al servizio delle imprese appaltate. 
 
Al termine, tra gli abbracci, gli operai hanno raggiunto la sala della giunta e affacciatisi al balcone di Palazzo del Popolo hanno ritirato lo striscione appeso tanti mesi fa. Quindi il sindaco ha offerto agli operai un brindisi di congratulazioni
 
TENSIONE IN REGIONE. Dopo i festeggiamenti in Comune, il corteo delle tute blu dell'Arsenale si è spostato in Regione, dove i manifestanti avrebbero voluto appendere lo striscione-simbolo della protesta, "Siamo solo lavoratori, siamo lavoratori soli". Il permesso è stato però negato loro dalle autorità: uno degli operai ha cercato dunque di forzare il blocco degli agenti, ma si è sentito male ed è stato portato all'Ospedale di Torrette. Le sue condizioni non sono gravi.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento