Venerdì, 18 Giugno 2021
Economia

"Testi contro le donne": Fabri Fibra escluso dal Concerto del Primo Maggio

Così hanno voluto i sindacati confederali, organizzatori della kermesse in piazza San Giovanni a Roma, dopo le accuse rivolte al rapper senigalliese dall'associazione D.i.re (Donne in rete contro la violenza)

Fabri Fibra è stato escluso dal Concertone del Primo Maggio. Così hanno voluto i sindacati confederali, organizzatori della kermesse in piazza San Giovanni a Roma, dopo le accuse rivolte al rapper senigalliese dall'associazione D.i.re (Donne in rete contro la violenza). La presidente Titti Carrano ha scritto una lettera aperta ai sindacati per chiedere l'esclusione del cantante puntando l'attenzione sui testi di alcune sue canzoni.

"Il Primo Maggio è una festa, un evento di grande risonanza e troviamo ingiusto e diseducativo per i tantissimi giovani che vi partecipano invitare un cantante che scrive testi carichi di stereotipi contro la donna, humus da cui si genera la violenza", ha scritto Carrano, che ha criticato soprattutto i brani "Su le mani", nel quale c'è un riferimenti alla vicenda di Pacciani, e "Venerdì 17", che parla dello stupro e l'assassino di una bambina.

L'organizzatore Marco Giordano non ha potuto far altro che accettare la decisione presa da Cgil, Cisl e Uil: "Non è nei nostri poteri rifiutare le indicazione che ci arrivano dai sindacati".

LA RISPOSTA DI FABRI FIBRA. A stretto giro di posta è arrivata la risposta di Fabri Fibra, che a sua volta a scritto una lettera aperta all'Huffington Post: "Il rap, come il cinema, racconta delle storie, alle volte crude alle volte spensierate. Spesso le rime e il rap servono per accendere i riflettori dove c'è il buio. [...] Nel 2013 sono stanco di essere descritto ancora come il rapper violento: in passato mi accusavano di non rispettare le donne nelle rime, ma io scrivevo quello che vedevo non quello che pensavo. [...] Oggi la violenza domestica e in generale la violenza sulle donne, sia verbale che fisica, ha raggiunto in Italia proporzioni inquietanti. Tutti ne dobbiamo immediatamente prendere le distanze e deprecarla come uno dei peggiori crimini che si possano commettere".

Fonte: TODAY.IT

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Testi contro le donne": Fabri Fibra escluso dal Concerto del Primo Maggio

AnconaToday è in caricamento