Edilizia: le imprese doriche fanno rete per l’efficienza energetica

E' ufficialmente partita la rete di imprese dell'edilizia e dell'impiantistica Edil Net, nata da un progetto della Cna provinciale di Ancona: sarà pronta a produrre i propri frutti nel prossimo mese di maggio

E’ ufficialmente partita la rete di imprese dell’edilizia e dell’impiantistica Edil Net, nata da un progetto della Cna provinciale di Ancona: sarà pronta a produrre i propri frutti nel prossimo mese di maggio.
Al progetto di rete partecipano le seguenti sette imprese: Compagnucci Srl (energie rinnovabili - Ancona), Duca Infissi (falegnameria - Ancona), Elettrocasa (impianti elettrici - Ancona), Emore Baldini (fabbro - Chiaravalle), Moviter (movimento terra - Castelbellino), Nuova Morici Albino (riscaldamento e condizionatori - Ancona), QBS Costruzioni (edilizia – Monte S.Vito).

“Il progetto – illustra Lucia Trenta, responsabile Reti per la Cna provinciale - nasce dalla consapevolezza che le piccole imprese marchigiane hanno dinamicità, spirito di iniziativa, flessibilità e grande laboriosità, ma incontrano non poche difficoltà a confrontarsi con gli scenari introdotti dalla globalizzazione. Le nostre pmi sentono la pressione della concorrenza internazionale e la difficoltà di svolgere ricerca e innovazione. Il mercato chiede loro di ampliare la gamma dei prodotti e dei servizi offerti e di investire in tecnologia e nello sviluppo dell’area commerciale.”

“Per questo - continua Lucia Trenta - la Cna vuole continuare a promuovere la nascita di reti di piccole imprese che, mantenendo la propria autonomia organizzativa e imprenditoriale, beneficiano della collaborazione con altre imprese di dimensione analoga, in struttura snella e flessibile che offra efficienza organizzativa, rapidità nelle decisioni e forte coesione, ma garantisca anche una massa critica idonea ad affrontare nuovi mercati, ad offrire una gamma maggiore di prodotti e servizi e ad acquisire nuovi clienti”.

Il progetto Edil Net si divide in tre fasi: a fine 2012, in una serie di seminari formativi, è stato illustrato come si collabora all’interno di una rete e quali potenzialità scaturiscono dalla collaborazione; da marzo viene svolto un approfondito check up delle aziende coinvolte perché ciascun imprenditore conosca le potenzialità della propria impresa; al termine, le imprese saranno assistite nella realizzazione di una o più reti di imprese.

“Siamo convinti - conclude Trenta - che attraverso una collaborazione fra piccoli nuclei di imprese omogenee si possano ottenere vantaggi enormi anche per ridurre i costi di acquisto, ottimizzare l’utilizzo dei macchinari, investire in promozione commerciale, acquisire nuovi ed importanti clienti ed elevare la propria forza contrattuale”.  

La rete Edil Net avrà una impronta legata all’efficienza energentica. “In questa attuale congiuntura economica – aggiunge Giuseppe Maddaloni, responsabile provinciale Cna Edilizia - che morde imprese e famiglie, è necessario ripartire dall’edilizia, un settore importante per le Marche perché rappresenta il 7% del PIL regionale, che ha visto, purtroppo, in questi ultimi anni un crollo del fatturato del 20% ed un calo dell’occupazione del 19%. In particolare, interventi a favore dei centri storici, della bioedilizia, del risparmio energetico, della messa in sicurezza degli edifici pubblici, se adeguatamente sostenuti, possono rilanciare l’edilizia e tutto l’indotto che gravita intorno ad essa, dando ossigeno quindi all’intera economia marchigiana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento