menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Destinazione Cina: imprenditori locali alla conquista della tigre asiatica

Agli imprenditori del settore del turismo che hanno partecipato all'incontro, sono stati forniti gli strumenti necessari per accogliere il mercato cinese, una grande opportunità di sviluppo per il territorio

Circa sessanta imprenditori locali erano presenti ieri all'evento di formazione "Destinazione Cina", organizzato da Unicredit in collaborazione con il Comune di Ancona. L'iniziativa è dedicata alle aziende marchigiane operanti nel settore del turismo in quanto il mercato cinese rappresenta una grande occasione di sviluppo per il mercato marchigiano e anconetano.

«Il mercato cinese ha enormi potenzialità. Destinazione Cina forma i nostri imprenditori su come si può approcciare al mercato cinese, come relazionarsi con quella realtà- spiega il sindaco Valeria Mancinelli-. Unicredit mette a disposizione la sua presenza nel mondo e questa è solo una delle iniziative che faremo insieme».
«Destinazione Cina è più di una formazione. Rappresenta un'opportunità per il territorio per accogliere tutte quelle persone che stanno arrivando in Italia. Vengono fornite regole d'oro per interpretare le esigenze della Cina, estremamente peculiari» afferma Rodolfo Ortolani, Unicredit Country Development and V.O. Italy.

Agli imprenditori che hanno partecipato, interlocutori internazionali hanno fornito strumenti tecnici di conoscenza, strumenti concreti per capire come fare per portare turisti stranieri sul territorio. Il mercato cinese è in forte sviluppo, ama l'Italia e il Made in Italy. Nel 2012 i cinesi hanno rappresentato il 3,2% del movimento turistico complessivo con un incremento rispetto all'anno precedente del 17%. Nelle Marche, i cinesi hanno rappresentato solo l'1,4% delle presenza segnando però una crescita del 20% rispetto al 2011. Il turismo cinese pone come motivazione principale l'interesse turistico del luogo e la possibilità di fare shopping. Apprezza comfort e voli diretti. Il 50% del mercato proviene dall'area di Pechino e i pechinesi viaggiano principalmente in gruppo.

Nel corso dell'incontro, gli specialisti di Unicredit e di Accenture hanno presentato agli imprenditori un outlook sul mercato cinese e sulle sue dinamiche. Sono cinque le aree di lavoro prioritarie per avviare strategie efficaci rivolte ad intercettare flussi turistici cinesi: allestimento di un prodotto conforme alle esigenze e tradizioni del turista cinese, spesso molto differenti da quelle italiane; puntare al target di gruppi turistici cinesi; strategia orientata al B2C, cioè diretti ai singoli viaggiatori che prenotano online il proprio viaggio; il web come canale principale per la promozione dell'attività commerciale e la vendita diretta al cliente finale ed infine, fattori culturali e la customer experience.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento