menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum

Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum

Delegazione emiratina nelle Marche, tra finanza e sport

L'occasione sarà l'Endurance Marche Lifestyle, evento che include una gara di endurance equestre alla quale parteciperà anche lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, primo ministro e vicepresidente degli Eau

Opportunità che "passano soprattutto attraverso la finanza, su cui vogliamo costruire rapporti strutturali". Sono quelle che il governatore delle Marche Gian Mario Spacca vuole cogliere in occasione della visita nella regione di una delegazione emiratina "autorevolissima", che annovera tra gli altri il ministro dell'economia Al Mansouri, sette fondi sovrani, una cinquantina di imprenditori.
L'occasione sarà l'Endurance Marche Lifestyle (14-16 giugno), evento che include una gara di endurance equestre alla quale parteciperà anche lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, primo ministro e vicepresidente degli Eau.

Il momento sportivo è stato il traino per l'arrivo in Italia di una nutrita rappresentanza emiratina tra imprenditori e atleti, e quindi per le iniziative di carattere economico, che prevedono un workshop, incontri business to business fra imprenditori marchigiani e emiratini (questi ultimi reduci da una visita ai distretti industriali di Lazio e Piemonte) e un Forum al quale parteciperanno, per l'Italia, il ministero dello Sviluppo economico con il sottosegretario Massimo Vari, il presidente di Invitalia Giancarlo Innocenzi Botti e il neo-presidente dell'Ice Riccardo Monti. Centoventi le aziende marchigiane coinvolte, il meglio dei principali distretti della regione: fashion, meccanica, elettronica, cantieristica, arredamento, agroalimentare.

"Speriamo in rapporti forti di collaborazione - ha auspicato Spacca -. Gli Emirati arabi uniti stanno facendo un percorso di fortissima crescita, non solo nei settori dei servizi e del turismo, ma anche nella creazione di poli produttivi. Quindi, ci auguriamo che possano nascere partecipazioni e joint ventures", anche, ad esempio, per quel che concerne le infrastrutture logistiche. D'altra parte, ha aggiunto il presidente della Regione, instaurare rapporti di collaborazione con Dubai significa aprirsi al mercato globale. E, ha concluso, "tutti ormai hanno capito che per uscire dalla recessione bisogna dare una mano all'Europa".

Fonte: ANSA
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento