Economia

Falconara: declassato dal Governo l'aeroporto Raffaello Sanzio

In base al nuovo Piano degli aeroporti l'aeroporto Raffaello Sanzio resterebbe operativo solo per l'attività cargo, senza più ricevere finanziamenti statali per il segmento passeggeri

A dare la notizia è il Resto del Carlino: a quanto pare in base al nuovo Piano degli aeroporti – documento appena consegnato al Ministro dello sviluppo economico Corrado Passera – l’aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara resterebbe operativo solo per l’attività cargo.

Tradotto in soldoni significa che il Governo considera strategica solo l’attività di trasporto delle merci, e dunque non è più disposto a finanziare il segmento passeggeri (nel 2011 sono stati 620.525, non pochi dunque), che dovrà reggersi solo con il contributo di Regione, enti locali e soci privati.

Lo scopo delle “sforbiciate” che stanno colpendo a destra e a manca i trasporti aerei è quello di razionalizzare le spese del settore, e i tagli diventeranno operativi entro due mesi: il piano prevede che su 60 aeroporti attivi oggi in Italia ne vengano tagliati subito 20, per ridurre poi il numero definitivo a 33.
Sempre secondo il documento lungo la costa adriatica, tra Venezia e Bari, l’unico scalo a mantenere la vocazione di traffico turistico e charter sarà quello di Rimini.  

Il presidente di Aerdorica, sempre dalle pagine del quotidiano, non appare affatto preoccupato, dichiarando che lo scalo dorico non riceve finanziamenti statali da anni, reggendosi sulle proprie gambe e sull’aiuto dei livelli territoriali locali.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara: declassato dal Governo l'aeroporto Raffaello Sanzio

AnconaToday è in caricamento