Coldiretti Marche, con i dazi di Trump a rischio l’export regionale

Un duro colpo all’agroalimentare marchigiano cresciuto in 10 anni di oltre il 157% e arrivato sopra i 24 milioni nel 2018

Un vero e proprio regalo all’italian sounding se l’annuncio del presidente statunitense Donald Trump di nuovi dazi contro l’Unione Europea diventasse realtà. Un duro colpo all’agroalimentare marchigiano cresciuto in 10 anni di oltre il 157% e arrivato sopra i 24 milioni nel 2018. Esportazioni che, nel primo trimestre 2019, hanno superato i 7 milioni, in incremento del 36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, secondo le stime di Coldiretti Marche su dati Istat. “Gli Usa – sottolinea la Coldiretti - minacciano di colpire importanti prodotti agricoli e alimentari come ad esempio il vino che, da solo, rappresenta quasi la metà degli acquisti stelle e strisce nella nostra regione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mossa protezionista di Trump risponde alle sollecitazioni della lobby del falso Made in Italy alimentare che in Usa fattura 23 miliardi di euro secondo una stima della Coldiretti. Ad essere più imitati infatti sono proprio i salumi ed i formaggi italiani presenti nella lista aggiuntiva. La produzione di imitazioni dei formaggi italiani in Usa secondo l’analisi Coldiretti su dati USDA ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi 30 anni ed è realizzata per quasi i 2/3 in Wisconsin e California mentre lo Stato di New York si colloca al terzo posto. “La nuova Commissione Europea - commenta Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche - dovrà farsi urgentemente carico della pericolosa presa di posizione statunitense, scegliendo di preservare e mantenere un rapporto di intesa e commerciale con un paese storicamente alleato e sventando così il rischio di un ingente danno economico per l'Europa, l'Italia e la nostra regione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Variante sulla Statale 16, il Comune non molla e rilancia: 2 autovelox

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento