Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Marche, Cisl: “In calo la cassa integrazione, ma non i lavoratori cassaintegrati”

Nel mese di Febbraio 2014, infatti, le ore autorizzate di CIG ordinaria sono pari a 550.829 ore con un -54.9% su gennaio 2014. Il numero di lavoratori marchigiani tutelati da questi strumenti continua comunque ad essere consistente

Per la prima volta dopo diversi si registra nelle Marche una diminuzione delle ore richieste di  Cassa Integrazione ordinaria  e straordinaria. A renderlo noto è Antonio Bori, del Dipartimento Mercato del lavoro Cisl Marche. Nel mese di  Febbraio 2014, infatti, le ore autorizzate di CIG ordinaria  sono pari a 550.829 ore con un -54.9% su gennaio 2014.
Diminuisce anche  la richiesta di cassa integrazione straordinaria con 1.563.506 ore rispetto alle 2.057.351 registrate nel mese di Gennaio, con un calo del 24%.
Il numero di lavoratori marchigiani  tutelati da questi strumenti continua comunque ad essere consistente: oltre 3.000 i lavoratori in cassa ordinaria e 9.000 quelli in cassa straordinaria a febbraio.

“La Cisl – si legge in una nota – continua a chiedere al governo centrale anche di garantire i finanziamenti per la Cassa Integrazione in Deroga per i lavoratori delle piccole imprese e per le sospensioni nell’artigianato. La riforma della cassa in deroga è necessaria, vanno anche potenziati i controlli sul suo utilizzo, ma mentre si discute del che fare, non possono essere lasciati senza copertura migliaia di marchigiani a rischio licenziamento. Certezza degli strumenti, pure rinnovati,  per i lavoratori e per le imprese, per dare speranza e per evitare ulteriori drammi sociali.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche, Cisl: “In calo la cassa integrazione, ma non i lavoratori cassaintegrati”

AnconaToday è in caricamento