Crisi: nelle Marche crollo delle nascite, 2mila bambini in meno rispetto al 2008

Coldiretti: "La riduzione delle nascite è un segnale preoccupate per un Paese che deve tornare a crescere e deve significare un maggiore impegno a sostegno della famiglia, nucleo di riferimento della società e delle imprese italiane"

Nel 2013 si contano nelle Marche 12.633 nascite, ben il 15% in meno rispetto all’inizio della crisi con un calo di quasi duemila nati rispetto al 2008. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti regionale sul bilancio demografico dell’Istat dal quale si evidenzia che nel 2013 diminuiscono anche i nati stranieri, in calo di 252 unità rispetto all'anno precedente. Dal 2000 in avanti le nascite in Marche sono aumentate costantemente anno dopo anno ma a partire dal 2008, con l’inizio della crisi, la situazione è cambiata bruscamente e si è verificata una progressiva riduzione.

Una tendenza, precisa la Coldiretti, che era stata compensata almeno in parte dall’aumento dei nati stranieri che ora si è però fermato. La riduzione delle nascite è un segnale preoccupate per un Paese  che deve tornare a crescere e, conclude la Coldiretti, deve significare un maggiore impegno a sostegno della famiglia che rappresenta il nucleo di riferimento della società e della gran parte delle imprese italiane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento