Economia

Crisi: 2012 anno nero per l’edilizia, fatturato e investimenti giù del 20%

In un anno gli occupati in edilizia sono passati da 57.591 a 46.117, con una perdita di 11.474 posti di lavoro. Un tracollo che, paradossalmente, ha colpito di più gli imprenditori edili dei loro dipendenti

Secondo Cna e Confartigianato il 2012 è stato un anno nero per l'edilizia marchigiana: negli ultimi 12 mesi il fatturato delle imprese edili si è ridotto del 20% e gli investimenti del 22%, mentre i costi sostenuti dalle imprese sono aumentati dell'11%.

In un anno gli occupati in edilizia sono passati da 57.591 a 46.117, con una perdita di 11.474 posti di lavoro. Un tracollo che, paradossalmente, ha colpito di più gli imprenditori edili dei loro dipendenti.

Fonte: ANSA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi: 2012 anno nero per l’edilizia, fatturato e investimenti giù del 20%

AnconaToday è in caricamento