Sabato, 12 Giugno 2021
Economia

Corinaldo, crisi Bizzarri: tavolo in Regione con azienda e sindacati

Lo scopo è analizzare approfonditamente la fase di difficoltà che questa importante impresa del mobile sta subendo a causa delle mancate commesse anche da parte di colossi della distribuzione e vendita

L’appello del Sindaco di Corinaldo, Matteo Principi che ha sottoposto all’attenzione della Regione la difficile situazione che sta attraversando l’Azienda Bizzarri di Corinaldo,  è stato accolto dall’assessore regionale al Lavoro  Marco Luchetti, che ha fissato un incontro il prossimo 2 aprile.

Lo scopo è analizzare approfonditamente la fase di difficoltà che questa importante impresa del mobile sta subendo  a causa delle mancate commesse anche da parte di colossi della distribuzione e vendita in questo settore che rappresentavano la parte preponderante del fatturato.  Un esame urgente quindi per vagliare ogni ipotesi che possa scongiurare il rischio di chiusura e la conseguenza perdita del posto di lavoro di molti dipendenti,  oltre che evitare tensioni sociali dal momento che l’azienda dà lavoro a interi nuclei familiari della comunità corinaldese.

Si tratta infatti di un’ azienda storica, da 35 anni sul mercato internazionale, che occupa più di 150 dipendenti e  sta già applicando la cassa integrazione da mesi, in scadenza a fine luglio. Al tavolo regionale siederanno , oltre al Sindaco , i vertici aziendali della Bizzarri S.p.A., Sindacati e rappresentanti locali.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corinaldo, crisi Bizzarri: tavolo in Regione con azienda e sindacati

AnconaToday è in caricamento