Credito imprese, Confidi Marche: «Bene la modifica a legge regionale»

A dirlo in una nota è il direttore generale di Confidi Marche Paolo Mariani che plaude alla modifica della legge regionale 13 del 2020, approvata all'unanimità nel corso dell'ultima seduta del consiglio regionale

Foto di repertorio

«L'integrazione alla legge regionale è un aiuto prezioso e concreto perchè coglie le esigenze delle micro e piccole aziende colpite dai lockdown totali e parziali dovuti all'emergenza sanitaria. Quest'ultima riformulazione arricchisce ancor più uno strumento che nasce per mettere in atto, sul territorio, interventi mirati che seguono i mutamenti e le variazioni di mercato». A dirlo in una nota è il direttore generale di Confidi Marche Paolo Mariani che plaude alla modifica della legge regionale 13 del 2020, approvata all'unanimità nel corso dell'ultima seduta del consiglio regionale. Il valore aggiunto della modifica, secondo Mariani, è stato quello di aumentare dal 70% al 100% il contributo in conto interesse applicabile, al contempo, abbassando, dal 4% al 2%, il tetto previsto per il tasso di interesse applicabile.

«Le spese amministrative non potranno inoltre superare complessivamente 50 euro- continua Mariani-. Altro elemento da tenere in considerazione e' la durata del finanziamento: 48 mesi con l'aggiunta di 12 mesi di preammortamento. Tale durata viene incontro all'esigenza delle imprese, che debbono muoversi in un contesto particolarmente disagiato, di pianificare adeguatamente i tempi di rimborso confidando in una ripresa che si spera possa manifestare i propri effetti nel corso del prossimo anno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento