menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Un corso di scrittura che porta alla luce il talento e stimola la creatività

Torna "Scrivere e pubblicare racconti", il corso di scrittura dell'agenzia letteraria Scriptorama che conduce dall'Abc fino alla pubblicazione nazionale

Torna "Scrivere e pubblicare racconti", il corso di scrittura dell'agenzia letteraria Scriptorama che conduce dall'Abc fino alla pubblicazione nazionale. Le iscrizioni sono aperte per le sedi di Jesi e Civitanova Marche, dove le lezioni in classe prenderanno il via rispettivamente il 5 e il 6 febbraio. Con i docenti – gli scrittori Vittorio Graziosi, Maximiliano Cimatti e l'editor e agente letterario Luca Pantanetti – i partecipanti esploreranno le tecniche e sveleranno i segreti per scrivere racconti. Il corso è ideale anche per chi non ha mai scritto prima, mentre chi già pratica la scrittura scoprirà un nuovo modo di guardare alla propria passione e trovare la chiave per raggiungere grandi traguardi. Si tratta di un percorso completo attraverso le migliori pratiche di scrittura, con momenti di confronto, tutoring personalizzato, laboratori pratici. A completare l'offerta anche un manuale gratuito e una newsletter professionale con focus, casi-studio e i consigli degli esperti.

«Da dieci anni lavoriamo con gli esordienti per portare alla luce i loro talenti – racconta Luca Pantanetti di Scriptorama – e sappiamo che tutti nascondono in sé una storia importante, sia essa autobiografica o parto della propria fantasia. Con il corso ci piace lasciarci stupire dalle capacità dei partecipanti, e avviare con loro un percorso che li porterà a raccontarsi attraverso la scrittura. Garantiamo la prima pubblicazione nella nostra serie antologica, e vogliamo che si tratti di un punto d'inizio di una carriera». Sedi dei corsi, programma e modalità di iscrizione su www.scriptorama.it e al numero 349.2625590. Posti limitati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento