Domenica, 14 Luglio 2024
Economia

Pagamento degli affitti: dal Comune di Ancona i contributi per le famiglie in base all'Isee

Potranno presentare domanda i soggetti residenti nel Comune di Ancona con reddito ISEE pari o inferiore ad € 13.894,66 euro, con a carico un canone mensile di locazione, al netto degli oneri accessori, non superiore a 700 euro

ANCONA - La giunta riunita oggi a Palazzo del Popolo ha approvato, su proposta dell’assessore alla Famiglia Orlanda Latini, la concessione di un contributo legato al pagamento del canone di locazione a favore delle famiglie residenti nel Comune di Ancona con reddito ISEE inferiore al limite massimo di 13.894,66 euro (pari al doppio dell’importo dell’assegno sociale stabilito dall’INPS per l’anno 2024).

“Con questo provvedimento – afferma l’assessore alla Famiglia Orlanda Latini – intendiamo sostenere i nuclei più in difficoltà del nostro Comune, includendo, in particolare, quella fascia di persone che, in ragione del loro reddito, non riescono a sostenere il costo di un alloggio al prezzo di mercato, ma non possono accedere ad altri tipi di agevolazione. La nostra determinazione è quindi quella di contribuire a rendere la città più inclusiva supportando una parte crescente di popolazione. Sono giovani coppie, nuclei famigliari con figli, anziani, che devono essere messi in condizione sia di avere una migliore qualità della vita, sia di rendere più ricco e prezioso il nostro tessuto sociale con il loro apporto di idee, di entusiasmo e di esperienza”.

Potranno presentare domanda i soggetti residenti nel Comune di Ancona con reddito ISEE pari o inferiore ad € 13.894,66 euro, con a carico un canone mensile di locazione, al netto degli oneri accessori, non superiore a 700 euro. Il contributo sarà erogato nella misura minima di 500 euro per ciascun richiedente, salvo eventuale incremento in caso di maggiori risorse disponibili a bilancio, in base a una graduatoria in ordine crescente di ISEE. La misura è finanziata per 245 mila euro con risorse proprie del Comune. “Come avevamo preannunciato ai sindacati - afferma il vicesindaco e assessore al Bilancio Giovanni Zinni – manteniamo fede agli impegni presi in sede di redazione del bilancio di previsione 2024-2026, quando avevamo deciso di sostituire gli sconti Tari extra regolamento (fatti dalla precedente Amministrazione con i ristori Covid) con un provvedimento che riguardasse in maniera più equa le fasce in maggiore difficoltà. I sindacati ci proposero un intervento sul contributo agli affitti e con questa delibera, finanziata con risorse proprie del Comune e non con i ristori Covid ministeriali, oggi chiudiamo il cerchio rispetto al progetto che avevamo condiviso”.

Nelle prossime ore sarà pubblicato l’avviso, sarà resa disponibile la modulistica per la presentazione delle domande e saranno comunicati i relativi termini. La graduatoria di individuazione dei soggetti ammessi a contributo sarà poi pubblicata sul sito istituzionale del Comune. Il contributo sarà erogato mediante accredito sul conto corrente del richiedente. Le informazioni potranno essere richieste all’Area Management pubblico e Benessere del Comune di Ancona: segretario.generale@comune.ancona.it; tel. 071 222 2380.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamento degli affitti: dal Comune di Ancona i contributi per le famiglie in base all'Isee
AnconaToday è in caricamento