Contratto Metalmeccanici: un’opportunità anche per le imprese ed i lavoratori delle Marche

Un incontro per studiare il nuovo contratto integrato per Confapi Ancona che raduna oltre 400 aziende nelle Marche

Welfare, formazione, sanità integrativa. Ecco le novità principali del contratto sottoscritto da tutte le sigle sindacali. L’accordo di rinnovo del Ccnl Unionmeccanica Metalmeccanici Piccola e Media Industria sottoscritto il 3 luglio 2017 integrato da un accordo per il welfare il 20 febbraio 2018, ha specificato i beni e i servizi che le aziende dovranno mettere a disposizione dei lavoratori. Il 15 febbraio è stato poi emanato il regolamento EBM (ente bilaterale di riferimento per le aziende metalmeccaniche di Confapi) che prevede numerosi e consistenti interventi a favore delle aziende iscritte all’Ente Bilaterale e ai loro dipendenti. Per discutere dei vantaggi e delle opportunità per le imprese e per i lavoratori, Confapi Ancona, associazione di piccole e medie imprese con oltre 400 iscritti nelle Marche, in collaborazione con il Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro, ha promosso un incontro di presentazione delle novità alle quali le aziende dovranno sottostare. Nei saluti iniziali Michele Mencarelli, Presidente di Confapi Ancona, ha sottolineato che questa iniziativa rientra nel “ricco programma di incontri formativi che l’associazione sta organizzando nei vari ambiti nei quali l’associazione è impegnata”. 

Roberto Di Iulio, Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Ancona ha posto l’accento sull’importanza di questo momento formativo “trattando un argomento specifico, analizzando il contratto nazionale del lavoro le cui regole un’associazione di categoria deve contribuire a scrivere ma che poi deve anche spiegare sul territorio con un’attività divulgativa e di confronti con chi poi qual contratto dovrà adottarlo”. «Il 2017 ha rappresentato il punto di svolta per l’industria delle Marche con inversione del trend occupazionale tornando alla situazione ante sisma» ha detto Massimo Giuliomondi, Dirigente del Servizio Lavoro della Regione Marche, ha fatto una fotografia della situazione dell’economia marchigiana. Gian Piero Cozzo, Presidente Unionmeccanica Confapi e Francesco Catanea, Funzionario Ente Bilaterale Metalmeccanici hanno ragguagliato sui contenuti del nuovo contratto e risposto alle domande degli aziendi e dei consulenti del lavoro presenti. A coordinare gli interventi, Stefano Bellucci, Consulente del Lavoro di Confapi Ancona. Alcuni dei servizi di welfare forniti dall’azienda per i propri dipendenti possono essere: buoni carburante, buoni spesa, corsi di formazione, beni ricreativi come abbonamenti a riviste o pay tv, abbonamenti a palestre, attività sportive, assistenza domiciliare o servizi sanitari anche per familiari, visite specialistiche, check up sanitari, spese scolastiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento