Economia

Continua la crescita dello shop online ora anche le gomme si cercano sul Web

Un decimo è una frazione che può apparire irrisoria, ma ovviamente bisogna comprendere il contesto di cui stiamo parlando: se facciamo riferimento rispetto agli 1,5 miliardi di euro complessivi del settore delle gomme in Italia, il 10 per cento conquistato dal canale di vendita dell'online appare una quota molto interessante, così come la stessa "fetta" che all'interno di questo segmento è stata raggiunta dal sito Euroimport Pneumatici, esempio di azienda vincente del nostro Paese

Tra crisi di vendite e oscillazioni irregolari, il mercato delle gomme per auto e moto si attesta comunque su dati abbastanza imponenti, sia a livello europeo che nazionale: d'altra parte, le ruote rappresentano un fattore fondamentale per la circolazione dei veicoli e dunque, anche se aumenta la tendenza a sfruttare al massimo quelle vecchie, arriva un momento in cui l'acquisto è inevitabile. Nel nostro continente, ad esempio, gli ultimi rilevamenti ci dicono che a fine 2014 sono stati venduti circa 260 milioni di pneumatici, che hanno generato un volume di affari di 15 miliardi di euro, mentre a livello italiano il fatturato del settore raggiunge il miliardo e mezzo di euro. Teniamo a mente quest'ultima cifra, perché ci serve come punto di riferimento.

Cambio di mentalità. È il momento di aprire una parentesi sul cambiamento di stile di acquisto da parte dei consumatori, anche italiani. Nel corso dell'ultimo appuntamento con il Netcomm eCommerce Forum, il principale evento italiano dedicato al settore del commercio elettronico, infatti, è stata presentata una ricerca di Netcomm e PayPal che ha consentito di segnalare alcune importanti novità sul fronte dell'ecommerce. Se nel 2011 gli italiani che acquistavano online erano appena 9 milioni, a metà 2016 il numero è praticamente raddoppiato, toccando quota 18,8 milioni, con 12,8 milioni di eShopper che comprano almeno una volta al mese, generando il 90 per cento del valore degli acquisti online nel nostro Paese, destinati in particolare a settori come turismo, elettronica, abbigliamento ed editoria.

Mercati sempre più online. Se pensiamo che la popolazione in grado di fare acquisti su internet in Italia è stimata in circa 31 milioni di individui (quasi la metà degli abitanti dello Stivale), questo significa che l'ecommerce ha contagiato due navigatori su tre, ovvero un italiano su cinque. Non stupisce allora - e chiudiamo la parentesi - che anche un settore come quello degli pneumatici abbia trovato nuovi stimoli dal Web: oltre il 40 per cento degli automobilisti, ad esempio, cerca almeno informazioni online sugli pneumatici, e l'8 per cento di loro procede direttamente all'acquisto attraverso gli eShop.

Gomme digitali. In generale, l'ecommerce relativo agli pneumatici per auto e moto ha superato i 100 milioni di euro a fine 2015 in Italia, con un balzo notevole rispetto agli 80 milioni raggiunti nell'anno precedente, a testimonianza di una vitalità davvero molto forte e di un cambio di mentalità da parte degli acquirenti. Tuttavia, l'indagine Netcomm rivela anche che le imprese non si sono digitalizzate con lo stesso ritmo rispetto alla popolazione, a parte casi di intuizione felice. Parliamo nello specifico di Euroimport Pneumatici, uno dei rivenditori italiani che per primo ha saputo cogliere le potenzialità di Internet, lanciando un canale digitale di vendita già dal 2009 e oggi in grado di tener testa a colossi internazionali con una fetta superiore al 10 per cento del volume d'affari totale sulle vendite di gomme online in Italia, con dati in continua crescita negli ultimi anni.

Ragioni concrete. I motivi della solidità dell'azienda torinese sono molto semplici: innanzitutto, il vantaggio economico, che è il fattore preponderante per quasi il 70 per cento degli italiani che fanno acquisti online, e che su www.euroimportpneumatici.com trova la massima espressione, con prezzi inferiori rispetto ai diretti concorrenti e un risparmio che può raggiungere anche il 30 per cento rispetto ai canali di vendita tradizionali. Poi, ampiezza di scelta, con oltre 25 mila modelli di gomme di ogni marca tra cui potersi orientare, con possibilità inoltre di avere informazioni dettagliate su ogni singolo prodotto, e infine comodità dell’acquisto e tempi rapidi di consegna, che semplificano senz'altro la vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua la crescita dello shop online ora anche le gomme si cercano sul Web

AnconaToday è in caricamento