Calamità: la Consulta boccia la “tassa sulla disgrazia”

Questa imposta che stabiliva che in caso di calamità naturali le Regioni prima di accedere a aiuti da parte dello Stato, dovessero elevare al massimo le proprie addizionali fiscali per recuperare fondi

La “tassa sulla disgrazia” è incostituzionale, lo stabilisce la Consulta. Introdotta nel Milleproroghe, questa imposta che stabiliva che in caso di calamità naturali le Regioni prima di accedere a aiuti da parte dello Stato, dovessero elevare al massimo le proprie addizionali fiscali per recuperare fondi.

Norma impugnata da sei Regioni, tra cui le Marche. Soddisfatto il presidente Gian Mario Spacca: “La Consulta ha riconosciuto l'irragionevolezza di aumentare i tributi a territori già colpiti”.

Fonte: ANSA
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento