Economia

Confcommercio: “Nessuna fuga da terremoto, anzi, permanenze e nuovi arrivi”

Polacco: "E' il segno che i nostri operatori hanno ben operato a livello strutturale e sono in grado di garantire ai propri ospiti un livello di sicurezza che ha pochi eguali non solo in Italia"

"Non c'è nessuna fuga di turisti dal nostro territorio a causa del terremoto". E' quanto afferma, a chiare lettere, il segretario regionale di Federalberghi Marche: "Abbiamo avviato una serie di contatti – dice Massimiliano Polacco che è anche direttore di Confcommercio Imprese Per l'Italia Marche e Provincia di Ancona –, presso le nostre aziende associate che ci hanno confermato l'assoluta e totale non incidenza del terremoto sull'andamento dei flussi nelle nostre strutture ricettive. Dobbiamo dunque contraddire certe notizie e certi facili allarmismi che sono seguiti al sisma e che, se non confutati con forza così come stiamo facendo noi e la Regione Marche, potrebbero essere estremamente dannosi e incidere più che negativamente su un stagione estiva alle  soglie del momento clou".


Polacco ribadisce che "il nostro territorio è integro così come le strutture di accoglienza dei turisti che non hanno subito danni nonostante l'impatto del sisma. E' il segno che i nostri operatori hanno ben operato a livello strutturale e sono in grado di garantire ai propri ospiti un livello di sicurezza che ha pochi eguali non solo in Italia".
"Dobbiamo dunque rassicurare i nostri turisti – conclude Polacco –, ed evitare certi balzi in avanti di chi si appiglia a facili allarmismi senza considerarne le possibili conseguenze nefaste sulla  economia turistica e commerciale. I nostri clienti sono tranquilli dove sono e si stanno godendo le splendide bellezze dei nostri territori".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio: “Nessuna fuga da terremoto, anzi, permanenze e nuovi arrivi”

AnconaToday è in caricamento