Sabato, 12 Giugno 2021
Economia

Crediti verso la PA: il Comune di Ancona paga 3 milioni alle imprese

"Il Comune di Ancona - si legge in un comunicato - ha attuato nei termini previsti tutte le procedure chiedendo via libera per onorare un debito di 6 milioni e 430mila euro"

Attraverso il meccanismo della deroga al patto di stabilità interno 2013, il Governo consente ai comuni di far fronte agli impegni assunti con le imprese. “Il Comune di Ancona – si legge in un comunicato – ha attuato nei termini previsti tutte le procedure chiedendo via libera per onorare un debito di 6 milioni e 430mila  euro. L’ambito di manovra concesso dal Ministero delle Finanze è stato invece di 5 milioni e 218 mila euro (cifra indicativa, suscettibile di ulteriori aggiustamenti con il proseguo della procedura)”.

“L’aver provveduto al pagamento dei debiti con le imprese senza chiedere anticipazioni alla Cassa Depositi e Prestiti , come tra l’altro consentiva la legge, né chieste anticipazioni di cassa, dimostra come la nostra amministrazione si sia dimostrata virtuosa nel cogliere appieno l’opportunità messa a disposizione dallo Stato centrale. Completeremo la procedura e quindi anche i pagamenti previsti da essa” spiega il sindaco Valeria Mancinelli.

NEL DETTAGLIO. “In attuazione del decreto legge n. 35 di quest’anno riguardante i pagamenti dei debiti delle Pubbliche Amministrazioni – scrive Palazzo del Popolo – il Comune di Ancona sta procedendo a tutti gli adempimenti previsti dalla legge e che hanno permesso sinora di provvedere ai primi pagamenti nei confronti delle aziende creditrici dell’ente.
L’Amministrazione dorica  ha rispettato tutti i termini previsti dal decreto:

- entro il 28 aprile ha provveduto alla registrazione sulla piattaforma elettronica, predisposta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per la gestione telematica del rilascio delle certificazioni;
- entro il 30 aprile è stata fatta la richiesta degli spazi finanziari necessari per sostenere i pagamenti, in deroga ai vincoli del patto di stabilità interno 2013 sul sito web della Ragioneria Generale dello Stato.
- La richiesta complessiva avanzata dal Comune di Ancona ammontava a 6 milioni e 430mila  euro. Il 15 maggio scorso il Ministero delle Finanze ha provveduto alla pubblicazione dei dati relativi ai singoli comuni, in particolare al Comune di Ancona  è stata concessa la deroga dal patto di stabilità per  5 milioni e 218 mila euro di cui 1 milione e 999 mila euro per pagamenti già fatti alla data dell’8 aprile e 3,219 per i pagamenti da effettuare.
- Entro il 30 giugno è stato comunicato ai creditori, anche tramite PEC con firma elettronica o digitale, l’importo e la data entro la quale si intende provvedere al pagamento dei debiti in conto capitale certi, liquidi ed esigibili alla data del 31 dicembre 2012, per un importo complessivo di  2 milioni e 269 mila euro.
- Entro il 5 luglio il Comune di Ancona ha  provveduto a pubblicare sul sito on line nell’apposita sezione “Amministrazione trasparente” l'elenco completo, per ordine cronologico di emissione della fattura o della richiesta equivalente di pagamento, dei debiti per i quali è stata effettuata la comunicazione entro il 30 giugno.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crediti verso la PA: il Comune di Ancona paga 3 milioni alle imprese

AnconaToday è in caricamento