Cna, Confartigianato e Confcommercio a Roma per difendere le imprese

Cna, Confartigianato e Confcommercio a Roma per la grande mobilitazione nazionale promossa da Rete Imprese Italia che ha portato in Piazza del Popolo oltre 60.000 manifestanti

CNA. “Ora basta! Lo abbiamo urlato in maniera forte e chiara ieri a Roma ed eravamo tanti, 60mila da tutta Italia, oltre 500 dalla nostra provincia e circa 1500 dalle Marche. Tanti nostri imprenditori che rinunciando spontaneamente ad una giornata di lavoro e per la prima volta insieme alle altre sigle sindacali della rappresentanza datoriale si sono dati appuntamento in Piazza del Popolo per denunciare unitariamente con passione, forza ed autorevolezza questa politica malata ed inadeguata.”

CONFARTIGIANATO. “Siamo qui per non chiudere”. Non si arrendono gli imprenditori della Confartigianato provinciale di Ancona. Lo hanno dimostrato a Roma, partecipando in circa 800 alla grande mobilitazione nazionale promossa da Rete Imprese Italia che ha portato in Piazza del Popolo oltre 60.000 manifestanti. Non vogliamo morire di tasse. Questo il messaggio che i nostri imprenditori hanno voluto consegnare alla politica – hanno dichiarato il Presidente e il Segretario provinciale Confartigianato Valdimiro Belvederesi e Giorgio Cataldi – perché di tasse si muore, questo è conclamato e non è una metafora: quando chiude una impresa, con lei muore parte di un sistema produttivo, con tutte le ricadute che ne conseguono, disoccupazione e disagio sociale. La misura è colma e l’appello urgente: su ogni impresa pesa un carico fiscale  insostenibile.
Assieme alla tassazione, tra le ulteriori cause di mortalità aziendale hanno un peso rilevante la burocrazia con la richiesta di adempimenti farraginosi, complessi, spesso al limite dell’assurdo. A tutto questo, si aggiunge la difficoltà dell’accesso al credito e il quadro è completo.
Queste sono le priorità, questi gli aspetti su cui insistere e sui quali pretendiamo risposte concrete – hanno dichiarato il Presidente e il Segretario provinciali Confartigianato Belvederesi e Cataldi. La mobilitazione del 18 febbraio a Roma ha rappresentato solo l’inizio di un percorso. Abbiamo lanciato un segnale forte, dando prova di grande compattezza, serietà, senso della responsabilità. Ora tocca alla politica dare risposte, subito.  Saremo pratici e propositivi come è nel nostro stile, dialogheremo con chiarezza ma in modo incalzante.
"Matteo stai preoccupato, se non abbasserai le tasse alle piccole imprese ti faremo nero". E' il monito che ha lanciato dal palco di piazza del Popolo il presidente nazionale di Confartigianato, Giorgio Merletti, intervenendo alla manifestazione di Rete Imprese Italia rivolgendosi al presidente del Consiglio incaricato, Matteo Renzi. Merletti, in rappresentanza delle migliaia di artigiani convenuti a Roma ha detto: "Non ne possiamo più come imprenditori e cittadini di essere soffocati dalle tasse e dalla burocrazia.

CONFCOMMERCIO. "Abbiamo portato le ragioni del Commercio, dei Servizi e del Turismo in piazza a Roma per rivendicare il futuro del nostro sistema economico". E' il commento soddisfatto del direttore di Confcommercio Imprese per l'Italia Provincia di Ancona che ieri ha guidato la delegazione provinciale a Roma, una delle più numerose presenti, alla manifestazione 'Senza Impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro'. Si è trattato di una protesta civile ma decisa da parte delle PMI che hanno fatto sentire la loro voce al Governo per chiedere una decisa inversione di rotta sulla politica economica a sostegno delle Imprese: "Eravamo una delle delegazioni più numerose – continua Polacco –. Abbiamo portato molti imprenditori in piazza ed abbiamo organizzato ben cinque pullman di cui quattro lungo la direttrice sud e uno lungo la direttrice nord". Un successone dunque per Confcommercio e per i settori di riferimento e cioè il Commercio, il Turismo e i Servizi.
Quella di martedì è stata un’occasione importantissima per far sentire la voce delle Imprese del Commercio, del Turismo, e dei Servizi che hanno portato in piazza le ragioni di un disagio sempre più evidente. Quella del Terziario è stata una presenza determinante ai fini della riuscita dell’evento che ha registrato la presenza di più di 60 mila partecipanti. Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia di Ancona ha anche chiuso gli uffici portando in piazza i propri dipendenti che hanno condiviso e sostenuto con gli imprenditori le ragioni della protesta. L’onda bianca dei commercianti è stata la testimonianza della forte risposta che c’è stata da parte delle Imprese anche per questo Confcommercio ringrazia tutti gli imprenditori intervenuti pronti ad alzare la voce e a rappresentare, assieme a Confcommercio, anche quegli operatori del settore che per vari motivi non hanno preso parte alla manifestazione. Confcommercio ha rivendicato per le Imprese una minore pressione fiscale, meno burocrazia e un’attenzione ritrovata, e tangibile, ai temi del commercio con l’obiettivo di far ripartire i consumi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento