Economia

Crescono le imprese under 35, la CNA premia “La Migliore Idea Imprenditoriale”

Delle quasi 300mila imprese nate tra gennaio e la fine di settembre nelle Marche, oltre 100mila (il 33,9%) hanno alla guida uno o più giovani con meno di 35 anni

Dall'inizio dell'anno, un esercito di giovani ha deciso di tentare la carta dell'impresa scegliendo di mettersi in proprio. Sono dati nazionali Unioncamere, elaborati dalla Cna: delle quasi 300mila imprese nate tra gennaio e la fine di settembre, oltre 100mila (il 33,9%) hanno alla guida uno o più giovani con meno di 35 anni.
I settori in cui i giovani sembrano individuare le maggiori possibilità di successo sono quelli del commercio (dove opera il 20,5% delle neo-imprese giovanili), delle costruzioni (9,4%) e dei servizi di ristorazione (5,6%).
Nella grande maggioranza dei casi (il 76,8%) si tratta di imprese individuali; il 15,6% ha scelto invece la forma della società di capitale.Nella provincia di Ancona, su 47.178 imprese, 4.518 sono under 35.

Cna ha messo a disposizione degli aspiranti imprenditori il servizio Crea Impresa, che offre consulenza, assistenza e affiancamento a tutti coloro che hanno intenzione di aprire un’attività. Attualmente la confederazione sta diffondendo le opportunità legate al Prestito d’Onore della Regione Marche, argomento sul quale sta organizzando incontri gratuiti su tutto il territorio provinciale. “Soprattutto – aggiunge il responsabile della divisione sindacale della Cna provinciale di Ancona, Marzio Sorrentino – continua la nostra azione di promozione tra i giovani della cultura imprenditoriale”.
E’ infatti partita la quarta edizione del concorso “La Migliore Idea Imprenditoriale” della Cna, che ogni anno coinvolge numerose scuole superiori della provincia e centinaia di studenti.
Il progetto, destinato alle classi V, prevede nella fase iniziale l’istituzione di un “laboratorio didattico per la creazione di impresa” per un totale di 9 ore, nel corso del quale consulenti Cna e imprenditori soci svolgono, in orario scolastico, attività di orientamento finalizzata alla trasmissione degli elementi necessari alla definizione di un’idea imprenditoriale. A conclusione del percorso didattico, gli studenti svilupperanno in gruppi un proprio progetto di impresa.

Il concorso promosso dalla Cna, ha il patrocinio della Provincia di Ancona e il supporto di Banca Marche e prevede i seguenti premi: la migliore idea imprenditoriale, valutata da un’apposita commissione in base a criteri di oggettiva sostenibilità dell’idea, si aggiudicherà un premio in denaro del valore di 2.500 euro; l’insegnante coordinatore del progetto vincente riceverà un PC portatile; la scuola che otterrà complessivamente il maggior punteggio totale riceverà un buono spesa per prodotti informatici del valore di 1.500 euro.

L’attività è già in corso: i lavori saranno presentati alla commissione entro il 31 marzo prossimo. Le premiazioni avverranno nel mese successivo con un evento pubblico.
Dodici, quest’anno, gli istituti della provincia partecipanti. “Il nostro obiettivo – conclude Sorrentino – è sensibilizzare e introdurre i giovani degli ultimi anni delle scuole secondarie di II grado ai temi della cultura di impresa. Partecipando al concorso, inoltre, i ragazzi hanno l’opportunità di avere un contatto privilegiato con la comunità delle imprese, dato il coinvolgimento diretto di nostri imprenditori negli incontri previsti nelle attività del laboratorio didattico. La Cna intende continuare a sostenere i giovani che scelgono di aprire un’azienda, aiutandoli nel loro percorso professionale, e facendo in modo vengano favoriti nell’accesso al credito e nella competitività sul mercato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono le imprese under 35, la CNA premia “La Migliore Idea Imprenditoriale”

AnconaToday è in caricamento