Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Coldiretti: “Il clima non rovina il raccolto di zucche, pronte per tavola e Ognissanti”

La zucca è uno dei prodotti più versatili della cucina italiana e può essere utilizzata sia per le preparazioni salate che per quelle dolci ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. La Coldiretti dà consigli anche a chi volesse intagliarla

Il clima non condiziona la produzione di zucche, che sono arrivate sulle tavole dei marchigiani per essere cucinate nelle varie ricette della cucina autunnale ma anche per essere usate per la festa di Halloween. Ad affermarlo è la Coldiretti Marche in occasione della ricorrenza di Ognissanti. Le condizioni climatiche che hanno causato gravi problemi alle altre colture non hanno condizionato il raccolto di zucca, che quest’anno dovrebbe aggirarsi sugli 800-900mila chili. Anche i prezzi si sono mantenuti sostanzialmente sui livelli dello scorso anno, tra 1 e 1,5 euro al chilo, che possono arrivare anche a 1,7 euro per quella da coltivazione biologica. Per chi l’acquista già pronta in fette si può spendere almeno un terzo in più, anche se proprio la convenienza economica è una delle ragioni che spingono all’acquisto, unita alla versatilità del suo uso in cucina e all’elevato contenuto in antiossidanti come la vitamina A.

La zucca, sottolinea la Coldiretti, è uno dei prodotti più versatili della cucina italiana e può essere utilizzata sia per le preparazioni salate che per quelle dolci ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. Le specialità alimentari a base di questo tipo di ortaggio infatti sono tantissime. Dai tortelli preparati scegliendo una zucca dolce, compatta e un po' farinosa da unire ad ingredienti speciali come mostarda, amaretti e cioccolata fondente al risotto ormai apprezzato da nord a sud del paese ma anche la zucca fritta o al forno, la crostata di zucca. La torta di zucca e infine come leccornia i suoi semi tostati e salati. Come detto, è inoltre particolarmente adatta per l'inverno, in quanto ricca di vitamina A, sali minerali (soprattutto potassio, calcio e fosforo) e fibre, che aiutano a  difendere l'organismo dai mali di stagione.

Per chi, invece, preferisce intagliarla, occorre innanzitutto scegliere una bella zucca dal peso compreso tra i cinque e i dieci chili, rotonda e senza imperfezioni perché, più liscia è la superficie, più facile è intagliarla. Con uno scalpello a forma di V poi bisogna tracciare le linee sul volto della zucca e con un coltello da cucina ben affilato e non troppo flessibile occorre scavare per intagliare i tratti del "volto" in modo da ricavare dei fori da dove fuoriesca la luce. Per inserire al suo interno una candela accesa è sufficiente scavare un buco sul fondo della zucca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti: “Il clima non rovina il raccolto di zucche, pronte per tavola e Ognissanti”

AnconaToday è in caricamento