Economia

Caro bollette, la formula per aiutare le famiglie in difficoltà: «Prevedere con urgenza un fondo straordinario»

A chiederlo il consigliere Luca Santarelli che sul problema dei rincari energetici ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale discussa nel corso dell’ultima seduta dell’Assemblea legislativa

«Per fronteggiare il ‘caro bollette’ occorre urgentemente prevedere un fondo di spesa straordinario a favore dei più bisognosi». A chiederlo il consigliere Luca Santarelli che sul problema dei rincari energetici ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale discussa nel corso dell’ultima seduta dell’Assemblea legislativa. Attraverso l’atto ispettivo il capo gruppo di Rinasci Marche chiedeva chiarimenti all’Esecutivo regionale in merito alle iniziative intraprese o da intraprendere per contrastare il caro energia che oggi coinvolge famiglie, commercianti, imprese.

«Ogni giorno migliaia di cittadini sono in difficoltà – evidenzia Santarelli -  nell’affrontare il raddoppio del costo delle utenze domestiche. I più fortunati chiedono la rateizzazione, mentre molti invece risultano morosi perché già in ginocchio a causa dal caro prezzi generale». Di pochi giorni fa la notizia, solo per fare un esempio, che un condominio risultato moroso solo in parte si è ritrovato l’utenza del gas staccata. «Più di mille famiglie – aggiunge il consigliere regionale - hanno chiesto ai Comuni un aiuto. Situazioni simili sono a macchia d’olio. Non è senz’altro facile stornare fondi in tal senso, ma se non si pone la questione con urgenza si corre il rischio di lasciare la popolazione al freddo ed al buio». Il gruppo Rinasci Marche «è vicino – rimarca Santarelli - ai bisogni primari della gente, già messa a dura prova dal rincaro carburanti che ha portato a un’impennata dei prezzi dei beni di prima necessità. Dall’attuale Giunta ora ci si aspetta risposte veloci, come si richiedono in questi casi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, la formula per aiutare le famiglie in difficoltà: «Prevedere con urgenza un fondo straordinario»
AnconaToday è in caricamento