Domenica, 25 Luglio 2021
Economia Porto

Porto: calano merci e passeggeri, salvi grazie a containers e Medjugorje

La crisi greca e la chiusura dell'azienda Bunge colpiscono duramente il porto di Ancona. Segno positivo invece per le merci movimentate da containers (+10%) e la direttrice croata grazie soprattutto a Medjugorje (+7%)

Nella foto: Medjugorje

La crisi greca e la chiusura dell’azienda Bunge colpiscono duramente il porto di Ancona, che riesce a salvarsi grazie ai containers e al turismo della spiritualità. Se infatti rispetto al 2010 il porto dorico ha visto calare il traffico delle merci (-1,7%) e quello dei passeggeri (-6,1%), sono in aumento del 10% le merci movimentate per mezzo dei containers.

Sul fronte passeggeri incide la diminuzione sulla direttrice greca (-11,8%) che rappresenta il 69% del traffico traghetti, ma note positive vengono da quella croata (+7,3%), grazie soprattutto al turismo religioso verso Medjugorje, albanese (+7,8%) e dal settore crociere (+7%).

Fonte: ANSA
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: calano merci e passeggeri, salvi grazie a containers e Medjugorje

AnconaToday è in caricamento