Martedì, 15 Giugno 2021
Economia Porto

Porto: in calo i passeggeri per la Grecia, -36% rispetto al 2011

Registrato un calo del 36% di passeggeri per la Grecia a fronte di un -31,5% segnato per la stessa direttrice dal complesso dai porti adriatici. Colpa anche delle nevicate di febbraio

Il Porto di Ancona ha registrato, nei primi sette mesi del 2012, un calo del 36% di passeggeri per la Grecia a fronte di un -31,5% segnato per la stessa direttrice dal complesso dai porti adriatici (Ancona, Brindisi, Bari, Venezia). Questo è quanto emerge dai dati aggregati – diffusi dall’Agenzia NASA – delle varie compagnie (Superfast, Minoan, Anek) che fanno i conti con la crisi economica e la drammatica situazione in Grecia che continuano a influire negativamente su tutti i porti adriatici.

Sullo scalo dorico hanno pesato anche il maltempo e le forti nevicate di inizio febbraio che hanno creato non pochi problemi anche all'imbarco e allo sbarco delle navi ad Ancona.
Una contrazione di traffici nei primi sette mesi dell'anno rispetto al 2011 si è avuta ad Ancona anche per i transiti di camion da e per la Grecia. Il porto ha fatto registrare -15% in linea con il -14,5% segnato dal complesso dei porti adriatici.

Nel mese di luglio la situazione è  rimasta la stessa con Ancona che ha fatto segnare -30% di passeggeri diretti in Grecia.
Stessa diminuzione si è avuta per i porti adriatici. Unico segnale positivo per Ancona si può cogliere dall'aumento, nel mese di luglio, dei transiti di tir: +12% a fronte di un calo (-8,3%) registrato nel complesso dei porti dell'Adriatico.

Una situazione che inserisce in un più ampio quadro di crisi, che pare coinvolgere anche l'aeroporto di Falconara, nel mirino dei tagli del Governo.


Fonte: ANSA
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: in calo i passeggeri per la Grecia, -36% rispetto al 2011

AnconaToday è in caricamento