Crisi: crollo dei consumi, ad Ancona il picco con -4,4%

Il calo dei consumi nelle Marche ha raggiunto, nel corso del 2012, quota -4,2%. Nel dettaglio, il calo più significativo si è registrato a Ancona ma tutte le province marchigiane sono allineate su questo trend

Il calo dei consumi nelle Marche ha raggiunto, nel corso del 2012, quota -4,2%. Il dato è stato diffuso ieri da Confcommercio, Cna e Confartigianato della Provincia di Ancona, che hanno annunciato "l'adesione compatta" alle iniziative previste, il 28 gennaio prossimo in occasione della giornata nazionale di mobilitazione per la crescita, e che a livello provinciale si terranno alla Loggia dei Mercanti di Ancona.

Nel dettaglio, il calo più significativo dei consumi si è registrato a Ancona con il -4,4%, ma tutte le province marchigiane sono allineate su questo trend: -4,4% a Macerata, -3,9% a Pesaro-Urbino e -3,6% tra Ascoli Piceno e Fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Maxi parcheggio e luminarie: tutto pronto a Vallemiano, l’Eurospin apre i battenti 

Torna su
AnconaToday è in caricamento