rotate-mobile
Economia

Banca Marche: trovato l'accordo con i sindacati, esodo volontario per 360 dipendenti

Banca Marche e sindacati hanno trovato l'accordo sugli esuberi volontari. Al massimo saranno 360 ed usufruiranno del 60% del fondo esuberi dello stipendio. Rimane alto il rischio di ulteriori tagli al personale. A riportare la notizia è "Il Messaggero"

E' stato trovato un accordo tra Banca Marche ed i sindacati sugli esuberi volontari. Saranno 360 al massimo ed usufruiranno del fondo esuberi al 60% dello stipendio. A riportare la notizia è "Il Messaggero".

Nonostante questo però, rimane ancora vivo il rischio di ulteriori tagli al personale, per risanare una situazione economica affondata dagli 800 milioni di euro di passivo nell'ultimo anno. Per quanto riguarda invece i giovani lavoratori, Banca Marche ha confermato i 30 contratti di apprendistato tutt'ora in corso, non chiarendo però, la posizione degli 80 precari a tempo indeterminato. L'intesa è arrivata nella tarda serata di mercoledì, dopo che la trattativa si era protratta dalle 11 del mattino tra Lorenzo Riggi, responsabile delle risorse umane ed i sindacati Uilcca, Uil, Fisac Cgil, Fiba Cisl, Fabi e Dicredito.

Con un comunicato congiunto, le sigle sindacali hanno spiegato che le adesioni al Fondo esuberi dovrà avvenire non oltre aprile 2014: "La complessa situazione dell'azienda, legata al commissariamento straordinario - scrivono i sindacati - ha reso il percorso particolarmente delicato, alla luce anche dell'opportunità di chiudere l'accordo entro la metà di dicembre affinché fosse certificato entro l'anno per concludere un accordo di accesso al Fondo con le attuali regole".

L'intesa è stata firmata coni commissari straordinari Giuseppe Feliziani e Federico Terrinoni, l'esodo riguarderà i capogruppo ma sarà estendibile alle controllate Carilo e Medioleasing.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Marche: trovato l'accordo con i sindacati, esodo volontario per 360 dipendenti

AnconaToday è in caricamento