Coldiretti: “+14% all’import di cibo straniero, occhio al falso Made in Italy”

Buoni segnali vengono, invece, dall'export. Secondo un'analisi di Coldiretti Marche il valore degli acquisti di cibo prodotto nella nostra regione è aumentato dell'8%, superando quota 255 milioni di euro

Prodotti tipici (immagine archivio)

Con una crescita del 14% aumentano le importazioni nelle Marche di prodotti agroalimentari dall'estero,  spesso destinati a divenire magicamente made in Italy senza che i consumatori lo sappiano e a danno delle aziende agricole locali.
A denunciarlo è la Coldiretti regionale sulla base dei dati Istat sul commercio estero relativi ai primi nove mesi dell'anno. Il valore degli arrivi di cibo straniero ha raggiunto i 330 milioni di euro, con un netto balzo in avanti rispetto allo scorso anno.

Proprio contro le importazioni di bassa qualità che varcano le frontiere per essere spacciate come italiane, Coldiretti ha lanciato la mobilitazione “La battaglia di Natale: scegli l’Italia” per difendere l’economia e il lavoro delle campagne. L'obiettivo è smascherare il made in Italy tarocco, aiutare i consumatori a fare scelte di acquisto consapevoli in vista delle festività e sollecitare le Istituzioni a rendere operativo l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza dei prodotti agricoli ed alimentari.

Buoni segnali vengono, invece, dall'export. Secondo un'analisi di Coldiretti Marche il valore degli acquisti di cibo prodotto nella nostra regione è aumentato dell'8%, superando quota 255 milioni di euro.  In Asia si registra un vero e proprio boom, con la crescita delle esportazioni del 31% rispetto allo scorso anno, grazie anche alle recenti iniziative che hanno interessato gli stati arabi e la Cina. Acquisti agroalimentari in aumento anche negli Stati Uniti (+2%) e buoni segnali arrivano anche dall'Africa, dove il valore dell'export è quasi raddoppiato pur mantenendosi ancora su numeri limitati, così come in Oceania (+50%).

Si registra, invece, una leggera flessione (-2%) sul mercato europeo, che resta comunque la principale piaza di riferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento