menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto: l'assessore ai lavori pubblici Gianni Giaccaglia

Nella foto: l'assessore ai lavori pubblici Gianni Giaccaglia

Tasse, l’assessore Giaccaglia: “Usare l’Imu per rifare le strade”

Per riparare le strade servirebbero 3 milioni all'anno per 15 anni, ma a bilancio c'è meno di 1 milione. L'assessore ai lavori pubblici propone di usare i soldi dell'Imu, trasformandola in una tassa di scopo

I conti sull’asfalto non tornano: “A bilancio c’è poco meno di un milione per la manutenzione delle strade, quando ne servirebbero tre all’anno per rinnovare l’intera rete in quindici anni”. A parlare è l’assessore ai lavori pubblici Gianni Giaccaglia, intervistato dal Messaggero, che alla luce di quanto sia corta la coperta del bilancio lancia la sua proposta: rendere l’Imu una tassa di scopo e dedicare il denaro raccolto dai contribuenti per i lavori di riasfaltatura, in modo che i cittadini vedano trasformato in qualcosa di concreto e tangibile il sacrificio economico che li attende.

PROGETTI.  In cantiere molte idee, ma pochi i soldi per realizzarli. Gli unici lavori che potrebbero cominciare entro il 2012 sono quelli dell’uscita della Galleria San Martino (case e parcheggi), mentre per lo Stadio Dorico (verde, parcheggi e case), Piazza d’Armi e Palaveneto si dovrà attendere – bene che vada – il 2013.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento